• Senza categoria

Roma. Indagando per sequestro e pestaggio la Polizia scopre una banda di ladri d’auto. Fermati 2 moldavi di 25 e 33 anni

Nola FerramentaNola Ferramenta

volante-polizia

ROMAUn’indagine nata a seguito di una denuncia di lesioni e sequestro di persona – per questioni legate anche al consumo di droga – ha condotto gli agenti del Commissariato Flaminio ad individuare due componenti di una banda di ladri d’auto, sulla quale stanno proseguendo le indagini.

La vicenda ha avuto inizio quasi un mese fa, lo scorso 28 Agosto, quando l’intervento della Polizia all’interno di un’abitazione si è reso necessario a seguito di un episodio di violenza avvenuto in seguito ad un dissidio tra fumatori di crack.
Nella circostanza tre uomini, dopo aver fumato lo stupefacente a casa di uno di loro, hanno cominciato a litigare per questioni economiche; il padrone di casa ha avuto la peggio, subendo le violenze da parte degli altri due.
Ferite al volto, al collo e la rottura del setto nasale.

Alcune chiamate al “113” hanno dato notizia di quanto stava accadendo in quell’appartamento; infatti le urla e le grida avevano attirato l’attenzione degli altri condomini.
All’arrivo delle Volanti della Polizia i due aggressori erano fuggiti facendo perdere le proprie tracce, mentre la vittima dell’aggressione era stata soccorsa e ricoverata in ospedale.
Dopo aver appreso quanto accaduto, gli investigatori hanno iniziato le indagini volte a rintracciare i due responsabili.
Dalle dichiarazioni fornite dalla vittima e da altri spunti investigativi, gli agenti hanno approntato diversi appostamenti in vari luoghi, dove presumibilmente avrebbero potuto intercettare i malviventi.

Proprio ieri, 25 Settembre, l’esito positivo.

Infatti, a largo Sperlonga, a seguito di uno di questi servizi, gli investigatori hanno fermato un’auto con a bordo due uomini, uno dei quali perfettamente corrispondente alle descrizioni e peraltro già noto alla Polizia per numerosi precedenti.
Fermati e identificati, erano a bordo di un’auto rubata.
Ed è proprio a questo punto che le indagini sulle violenze si sono intrecciate con quelle sui furti d’auto.

Infatti, proprio approfondendo le indagini sull’autovettura è emerso che il mezzo era stato rubato insieme ad altri 5 all’interno di un’autocarrozzeria al Flaminio pochi giorni fa.
Visionando le immagini riprese dalla video-sorveglianza gli investigatori hanno potuto notare la presenza di sei ladri i quali, ognuno con compiti ben precisi, avevano portato via le autovetture, facendo ritenere trattarsi di una vera e propria banda specializzata in furti d’auto.

Due delle altre autovetture rubate nella circostanza sono state poi ritrovate nella provincia di Napoli.

Per i due fermati, identificati per I.V. 33enne moldavo, già sottoposto all’obbligo di firma in seguito ad una recente condanna per furto, e M.M. 25enne anch’egli di nazionalità moldava, è scattato il fermo di indiziato di delitto per il reato di ricettazione.

Il solo I.V., invece, dovrà rispondere anche di sequestro di persona, lesioni personali aggravate, minacce nonché di porto abusivo d’armi, in quanto al momento del fermo è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico.

Proseguono le ricerche per individuare l’altro uomo che, insieme a lui, si era reso responsabile delle violenze e degli altri partecipanti al furto delle autovetture.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top