Roma. Dopo una lite tra cani un 31enne tunisino aggredisce un 28enne colpendolo con una machete. Arrestato dai Carabinieri

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA – Nei pressi di Piazza dei Giureconsulti, nella tarda serata di ieri, 29 Ottobre, un 28enne romano è stato gravemente ferito alla mano da un machete brandito da un 31enne tunisino arrestato dai Carabinieri.

I fatti
Il tunisino era in giro con il proprio cane che, come spesso accade, ha iniziato ad abbaiare verso un latro cane, condotto da una ragazza romana di 24 anni.
Il “diverbio” tra cani si è ben presto trasferito ai rispettivi conduttori che si sono vicendevolmente insultati.

Avendo assistito alla scena, due giovani romani che rientravano a casa in auto, rispettivamente di 28 e 29 anni, sono scesi per difendere la donna.

A quel punto il tunisino ha tirato fuori un coltello tipo machete, con una lama di 35 centimetri, e ha colpito uno dei due giovani ferendogli gravemente la mano.
Il tutto è avvenuto alla presenza di testimoni che hanno dato l’allarme.

Il 28enne romano è stato soccorso dai sanitari del 118 che lo hanno trasportato con urgenza all’Aurelia Hospital, ne avrà per trenta giorni.
L’amico 29enne ha riportato solo alcune contusioni al volto.

Il tunisino invece è stato fermato dai Carabinieri mentre tentava di nascondere l’arma ancora insanguinata nell’androne di un vicino condominio.
Quindi è stato arrestato e portato a Regina Coeli con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali gravissime.
Escluso il movente terroristico.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top