Roma. Controlli antidroga dei Carabinieri al Quarticciolo, Esquilino, Casal Bruciato e nella periferia est della Capitale. 7 arresti

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA – Ancora controlli antidroga dei Carabinieri nella Capitale dalla periferia est, Quarticciolo, Esquilino, Casal Bruciato che nelle ultime 48 ore, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato 7 persone.

Il primo arresto lo hanno eseguito i Carabinieri della Stazione di Tor Bella Monaca nei pressi di una nota piazza di spaccio di Via Brandizzi.
In manette è finita una 43enne romana, con precedenti, notata aggirarsi con fare sospetto e sottoposta a perquisizione personale è stata trovata in possesso di 2 dosi di hashish del peso di circa 27 grammi e una dose di crack di 3 grammi, nonché di materiale per il confezionamento e la somma contante di 370 euro, ritenuto provento della pregressa attività illecita.

Gli stessi militari nella notte hanno arrestato anche un cittadino tunisino di 19 anni, senza fissa dimora e con precedenti, notato aggirarsi con fare sospetto nei pressi di una nota piazza di spaccio di via dell’Archeologia, e trovato in possesso, a seguito di perquisizione, di 6 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 2.5 g, e della somma di 170 euro, ritenuti provento di attività illecita.

Nella stessa via, è stata arrestata anche una 32enne italiana già sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma per violazione leggi sugli stupefacenti e quindi riconosciuta dai Carabinieri mentre si aggirava in una piazza di spaccio. Fermata per un controllo, la donna è stata trovata in possesso di 8 dosi di cocaina e 370 euro, ritenuti provento di attività illecita.

Sempre nel corso dell’attività, sono stati controllati complessivamente oltre 100 veicoli e identificate circa 180 persone. Eseguiti 3 sequestri amministrativi di autovetture per la mancanza della copertura assicurativa.

Gli arrestati sono stati condotti in caserma e trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa delle udienze presso le aule di piazzale Clodio, al termine delle quali tutti gli arresti sono stati convalidati.

I controlli antidroga sono stati svolti anche in altre zone della Capitale e altre 4 persone sono state arrestate per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Stazione di Roma Piazza Dante hanno sorpreso ed arrestato in flagranza di reato un cittadino algerino di 26 anni, gravemente indiziato di spaccio di sostanze stupefacenti, in via Cavour angolo piazza dei Cinquecento.
L’uomo è stato visto cedere due involucri in cellophane contenenti “hashish” ad un giovane italiano, successivamente segnalato alla Prefettura, quale assuntore.

Al Quarticciolo, invece i Carabinieri della Stazione di Roma Tor Tre Teste hanno arrestato, perché gravemente indiziato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un romano di 51 anni. L’uomo è stato notato mentre effettuava movimenti sospetti e, sottoposto a controllo, è stato trovato in possesso di 20 dosi di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

I Carabinieri della Stazione di Roma La Storta hanno arrestato una donna romena di 34 anni, gravemente indiziata del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Controllata dopo aver destato sospetti, è stata trovata in possesso di quasi 20 grammi di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire un bilancino di precisione e materiale atto al confezionamento.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Piazza Dante hanno arrestato, in flagranza di reato, un cittadino del Gambia di 33 anni, gravemente indiziato del reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, perché sorpreso in via del Frantoio a cedere dosi di eroina ad un uomo ed una donna italiani, successivamente segnalati alla Prefettura quali assuntori e denunciati per ricettazione perché si stavano allontanando a bordo di una moto rubata.

Anche per queste quattro persone si sono tenute le udienze presso le aule di Piazzale Clodio, al termine delle quali tutti gli arresti sono stati convalidati.

Comunicato pubblicato ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti della/e persona/e indagata/e (la/le quale/i, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è/sono da presumersi innocente/i fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza).