Roma. Coca e marijuana al Pigneto, sorpresi ed arrestati due spacciatori tunisini

Nola FerramentaNola Ferramenta

Cocaina e marijuanaROMA – Ancora 2 spacciatori individuati e arrestati dalla Polizia nella zona del Pigneto. Ad intervenire – bloccando l’illecita attività – sono stati questa volta gli agenti della Squadra Mobile della Capitale.

Gli investigatori, nel corso di un’attività di indagine volta al contrasto di sostanze stupefacenti, hanno individuato un cittadino tunisino come un possibile spacciatore della zona.
In particolare nella serata di ieri – a seguito di un servizio di appostamento – i poliziotti hanno notato alcuni “particolari” incontri tra alcuni giovani. L’immediato intervento ha consentito di fermare un giovane di nazionalità tunisina, il quale ha cercato maldestramente di disfarsi di un piccolo contenitore di metallo con all’interno alcuni dosi di marijuana.

Perquisito è stato trovato in possesso anche di 435 euro in contanti, probabile provento dell’attività.
Estendendo la perquisizione anche presso la sua abitazione – un appartamento in via Zenodossio – gli agenti hanno trovato anche un complice, anch’egli tunisino.
All’interno sono stati poi rinvenuti e sequestrati 75 grammi di marijuana e 7 grammi di cocaina, oltre a materiale utilizzato per il confezionamento della droga.
I due stranieri identificati per Drini Badreddine e Ben Othnan Ramzi – di 21 e 31 anni – sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.