• Senza categoria

Roma. Beve da una bottiglietta acquistata in un bar: ustioni all’apparato digerente per Maurizio Tancredi. Forse un drammatico scambio…

Nola Ferramenta UtensileriaNola Ferramenta Utensileria

Bar-bottiglietta-Tor-Pignattara

ROMASi chiama Maurizio Tancredi, ha 58 anni e fa il meccanico al Prenestino, l’uomo che ieri l’altro è stato ricoverato in codice rosso al “Sandro Pertini” di Roma dopo aver bevuto da una bottiglia d’acqua acquistata in un bar di via Cherso.

Il fatto risale alle 7:45 di mattina del Martedì 26 Aprile, e ne abbiamo dato notizia qui •>.
A due giorni dall’accaduto, che ha lasciato sconcertati parenti, amici e tutti i residenti della zona, il bollettino emesso oggi dai medici dell’ospedale non lascia dubbi: ustioni alla lingua, all’esofago, allo stomaco ed all’apparato digerente fino al duodeno.

Secondo le prime ipotesi in quella bottiglietta c’era della soda caustica – spesso utilizzata nei bar per lavare le stoviglie – anche se sono attesi per oggi i risultati delle analisi del contenuto della bottiglietta fatte eseguire dall’Arpa.

La questione rilevante è scoprire se la bottiglietta sia stata manomessa oppure se si sia trattato di un drammatico scambio accidentale.

LA RICOSTRUZIONE
L’uomo, dopo aver bevuto dalla bottiglietta si sarebbe incamminato verso l’officina dove lavora, situata in Via Spencer, ma non ce l’ha fatta ad arrivare: si è sentito male nel tragitto e si sarebbe appoggiato ad una panchina non distante dall’officina. Al suo soccorritore, prima di perdere l’uso della parola a causa delle ferita interne, avrebbe raccontato della bottiglietta d’acqua acquistata in quel bar.

Il Tancredi avrebbe detto che la bottiglietta gli era stata data da dietro al bancone, affermazione contrastante rispetto a quella dei gestori del bar, di nazionalità cinese, secondo i quali l’uomo l’avrebbe presa da solo dal frigo.

A far piena luce sull’accaduto penseranno gli investigatori della Polizia di Stato del Commissariato Torpignattara, intanto ci si augura che presto sia la stessa vittima a raccontare la realtà dei fatti.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top