Roma. Arrestata una coppia di romeni, perdono alla slot machine e poi estorcono i soldi al proprietario del locale

Nola FerramentaNola Ferramenta

Slot machine

ROMA – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato una coppia di cittadini romeni, lui di 58 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine e lei di 51 anni, incensurata, con l’accusa di estorsione in concorso.

I due, ieri sera, in un bar di piazza Pietro Thour, nel quartiere Monte Mario, dopo aver giocato e perso una ingente somma di denaro alle slot machine, sono andati su tutte le furie ed hanno minacciato di morte il titolare dell’attività, un 39enne romano, estorcendogli 500 euro, a parziale rimborso del denaro perso.

La vittima, non appena i due estorsori si sono allontanati, ha subito allertato il 112. I Carabinieri intervenuti, grazie alla descrizione fornita, ha rintracciato e bloccato la coppia poco lontano dal bar, recuperando anche il denaro che è stato riconsegnato al 39enne.

Arrestati dai militari dell’Arma, i due sono stati poi accompagnati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.