Roma. 43enne di Pomezia scende dall’auto in panne sulla Via Pontina e viene travolto ed ucciso da un autoarticolato

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA | POMEZIA – Poco dopo le 5:30 della mattinata di oggi, 1 Dicembre, all’altezza del Km. 26,200 della Via Pontina in direzione della Capitale, un uomo di 43 anni di Pomezia ha perso la vita investito da un tir.

Quando sul luogo dell’incidente è intervenuto il personale del 118, per l’uomo non c’era più nulla da fare: è morto sul colpo.

Secondo una plausibile ricostruzione il 43enne, dopo aver parcheggiato sulla banchina laterale la sua Mercedes Classe A in panne, sarebbe sceso dal veicolo e probabilmente, dopo aver azionato la chiusura centralizzata, si stava allontanando per cercare soccorso.

Nel frattempo sopraggiungeva un autoarticolato Iveco, condotto da un uomo di 51 anni, che lo ha travolto uccidendolo sul colpo.

Agli agenti del gruppo Eur della Polizia Locale di Roma Capitale – intervenuti tempestivamente sul luogo dell’incidente, insieme ai sanitari del 118 ed al personale dell’Anas – è spettato il compito di effettuare i rilievi del caso e di gestire il traffico che è andato in tilt tra Via di Castagnetta e Trigoria: oltre 15 i chilometri di coda verso Roma provenendo da Aprilia e Pomezia.

L’Anas ha chiuso la strada Pontina (SR 148) al bivio Monte d’Oro, a Pomezia, ed il traffico è stato deviato provvisoriamente al chilometro 35 in direzione Laurentina.
Congestionate anche la via del Mare e la Pontina Vecchia.
La Via Pontina è stata riaperta al traffico intorno a mezzogiorno.

La Mercedes Classe A ed il tir Iveco sono stati posti sotto sequestro ed il conducente del tir, sotto choc, è stato sottoposto ai test di alcol e droga, il cui esito non è stato ancora reso noto.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top