Roma. 20enne marocchino scippa un telefonino e fugge. Arrestato dopo un rocambolesco inseguimento da due poliziotte di Colleferro

Nola FerramentaNola Ferramenta

Stilo_polizia-03

COLLEFERRO | ROMAÈ accaduto nella mattinata di oggi, 25 Settembre, a Roma, dove due poliziotte, assegnate al Commissariato di Colleferro, hanno arrestato – dopo un rocambolesco inseguimento – un marocchino di 20 anni.

Estate Insieme 2022 ColleferroEstate Insieme 2022 Colleferro

Il Sostituto Commissario Lucia Robertucci e l’Assistente Capo Fausta Delli Santi, in forza al Commissariato della Polizia di Stato di Colleferro, diretto dal Vqa dr Paolo Gigli, erano temporaneamente impegnate in un servizio esterno nella Capitale.

Mentre, a bordo della Fiat Stilo d’ordinanza, percorrevano Via Principe Eugenio udivano delle grida provenire dal marciapiede e notavano subito una persona che si allontanava a gambe levate.

Il Sostituto Commissario Robertucci, scendeva dall’auto di servizio ed inseguiva il fuggitivo a piedi, nel frattempo l’Assistente Capo Fausta Delli Santi conduceva l’auto di servizio a ridosso dell’operazione.

La fuga, e l’inseguimento, proseguivano lungo Via Nino Bixio, dove il malvivente si liberava, lanciandolo sotto un motorino in sosta, dello smartphone appena rubato, proseguendo la fuga.

L’inseguimento tra la gente andava avanti fin su Via Principe Umberto dove il fuggitivo veniva raggiunto, bloccato, ed ammanettato.

Le poliziotte hanno quindi contattato il Commissariato Esquilino, diretto dalla dottoressa Agnese Cedrone, competente per territorio, e vi hanno condotto il ladro che è risultato poi essere un 20enne marocchino con precedenti e senza fissa dimora.

Lo smartphone, un Samsung S5, veniva restituito al legittimo proprietario, un turista italiano in visita a Roma, mentre il marocchino veniva ristretto in attesa del rito direttissimo che avrà luogo nella mattinata di domani.