Rocca Santo Stefano. 11 cuccioli meticci appena nati, sottratti alla madre ed abbandonati in uno scatolone. 56enne denunciato dai Carabinieri

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA SANTO STEFANO – I militari della Stazione Carabinieri di Bellegra, in collaborazione con il personale del servizio veterinario dell’Asl Roma 5, hanno denunciato in stato di libertà un 56enne, con precedenti, per il reato di maltrattamento di animali.

Marmorato ScontatuttoMarmorato Scontatutto

La vicenda, a lieto fine, ha avuto origine qualche giorno fa, quando alcune persone che stavano percorrendo a piedi la S.P. 63/A del Comune di Bellegra, richiamate dai lamenti provenienti dal bosco limitrofo, avevano rinvenuto, all’interno di uno scatolone di cartone, undici cuccioli di cane, meticci, nati da poche ore, che provvedevano subito a recuperare e nutrire.

I Carabinieri di Bellegra, intervenuti sul posto, riuscivano dopo alcuni mirati accertamenti ad identificare e deferire alla Procura della Repubblica di Tivoli, per il reato di maltrattamento di animali, un 56enne del paese, proprietario della mamma che li aveva appena partoriti.

Quest’ultima, insieme ai cuccioli in buono stato di salute, venivano affidati ad un canile sanitario per le opportune cure.

Comunicato pubblicato ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti della/e persona/e indagata/e (la/le quale/i, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è/sono da presumersi innocente/i fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza).