Rocca Priora. “Incontrando la Russia”. Oggi meeting online dedicato alla figura ed all’opera del pittore russo Gregorio Maltzeff, roccapriorese di adozione. I ricordi della nostra Luciana Vinci

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA – Nel pomeriggio di oggi, Giovedì 23 Luglio, alle ore 16 si terrà un incontro per via telematica dedicato alla figura ed all’opera del pittore russo Gregorio Maltzeff (Governatorato di Nizhny Novgorod, 1881- Spoleto, 1953).

L’incontro rientra nel ciclo di eventi dedicati alla Russia, promossi dal Museo della Grafica (Comune di Pisa, Università di Pisa) in collaborazione con il centro studi “Il Mondo Russo” dell’Università di Pisa e dal Sistema Museale di Ateneo.

Giunto a Roma nel 1914 come borsista dell’Accademia delle belle Arti, Maltzeff rimase in Italia a causa degli eventi bellici e poi della Rivoluzione d’Ottobre.
Membro della numerosa colonia dei pittori russi in Italia, si affermò come pittore di tematiche storiche e poi religiose, manifestando rilevanti qualità anche come ritrattista e paesaggista.

All’incontro di oggi, dedicato alla sua vita, alla sua opera, ai suoi contatti con il mondo russo dell’emigrazione e della cultura italiana, prenderanno parte il figlio dell’artista Paolo Maltzeff, la nipote Cristina Vanarelli, la biografa Delfina Ducci, la storica dell’arte G.N. Petrova (Astrakhan’), la direttrice del Museo “Roerikh” di Odessa Elena Petrenko, il Prof. Stefano Garzonio, direttore del Centro di Studi “Il Mondo Russo” dell’Università di Pisa, e la dr.ssa Anastasia Kondrasheva. Introduce il Prof. Alessandro Tosi, direttore del Museo della Grafica di Pisa.

L’evento è coordinato da media eventi dell’Università di Pisa in collaborazione con l’Ufficio Comunicazione dell’Ateneo.

Per seguire la diretta è possibile collegarsi al link: https://www.youtube.com/watch?v=H5Uawa8VH7A

 

Il ricordo di Luciana Vinci

Rocca Priora. Gregorio Maltzeff grande artista, vissuto nel nostro centro dal 1926 al 1953, da noi sempre ricordato!

La notizia di questo incontro, dedicato al grande artista Gregorio Maltzeff, e che ci sarà per via telematica, ci è pervenuta da Cristina Vanarelli, nipote dell’artista Maltzeff, e ci ha fatto tornare alla nostra mente il grande pittore, che nel corso di decenni è stato, con la sua arte e con le sue opere, molto spesso nella nostra vita familiare e giornalistica.

Infatti, Gregorio Maltzeff, subito dopo la 2^ Guerra Mondiale, ha effettuato tutti i ritratti di Nonni, Genitori, Zii, e di chi sta scrivendo, e che, all’epoca del suo ritratto, aveva 14 anni, e ricorda ancora le note ed i commenti dell’artista.

A dire il vero «io ho sempre scritto sulla vita e le opere dell’artista, considerando anche i rapporti avuti da lui con mio zio Luigi Vinci, primo Sindaco del dopoguerra, con mio Nonno Giuseppe, che ha avuto da lui uno splendido ritratto, forse una delle opere più belle da lui realizzate, veramente “con un tocco magico”, ed è la prima volta, dopo tanti anni, che io parli dei “Ritratti” legati alla mia famiglia, anche perché il mio dipinto è stato più volte richiesto da un professore russo, mentre il Prof. Robson, russo, dell’Università di Philadelfia è venuto due volte a Rocca Priora per i preziosi dipinti di Gregorio Maltzeff, in seguito ad un mio articolo letto in America, ed ora ci farà veramente piacere ascoltare, dalle grandi Personalità dell’evento, quanto di bello ci diranno su l’arte di Gregorio Maltzeff”.

Abbiamo scritto moltissimo sull’arte e sulla vita di Gregorio Maltzeff: vederlo tornare alla ribalta, anche se per via telematica, ci fa veramente tanto, tanto piacere, perché Maltzeff, oltre ad essere un grandissimo artista con i suoi colori e pennelli, fa anche veramente parte della nostra vita, vissuta anche in tempi belli e meno belli: lui, comunque, era ed è sempre stato il grande “Pittorusso”, come era scritto sul cancelletto d’ingresso della sua bellissima casa, situata in un posto veramente panoramico del paese.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top