• Senza categoria

Rocca Priora. Il Consiglio Comunale ha approvato il Regolamento sulla “rottamazione” delle cartelle con definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento non riscosse

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA (RM) – Il Consiglio Comunale di Rocca Priora, Venerdì 27 Gennaio 2017, ha approvato il regolamento relativo alla definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento non riscosse dal Comune entro il 31 Dicembre 2016 (si considerano anche le ingiunzioni spedite entro questa data, anche se ricevute oltre il 31 Dicembre 2016).

«Questa iniziativa ottempera la Legge n°225 del 2016 che prevede la possibilità per i Comuni di disporre la definizione agevolata delle proprie entrate, anche tributarie, non riscosse – spiega il Sindaco di Rocca Priora, Damiano Pucci. – Un provvedimento che consente a chi ha pendenze con “Andreani tributi” la cosiddetta “rottamazione”, facendone richiesta entro il 31 Marzo».

Per chiedere la definizione agevolata, il debitore deve presentare istanza, redatta su un modulo messo a disposizione dal Comune entro e non oltre il 31 Marzo 2017. Entro il 31 Maggio il concessionario della riscossione trasmetterà al debitore la comunicazione contenente l’importo da versare. La scadenza della prima rata è fissata per il 30 Giugno 2017.

Anejo - Agostino BalziAnejo - Agostino Balzi

«Possono avvalersi della definizione agevolata tutti i debitori ai quali siano state notificate le ingiunzioni di pagamento, compreso i soggetti che hanno dilazioni di pagamento in corso o decadute – conclude Massimo Fedeli, Assessore al bilancio di Rocca Priora. – Per effetto di questa delibera, non sono dovute le somme a titolo di sanzione. Resterebbero le altre somme addebitate. Stiamo parlando di un totale di 535 cartelle con recupero coattivo».

È un provvedimento questo utile sia ai debitori che al Comune, che vedrà incrementate, in tempi brevi, le sue entrate.

Luciana Vinci

 

Potrebbero interessarti anche...

Top