Rocca Priora. Grande successo in Finlandia del primo album “Vento” della cantautrice e attrice Ilaria Tucci, nostra concittadina

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA (RM) – Una storia del tutto particolare con intreccio di venti finlandesi, italiani e thailandesi, che si incontrano, stranamente, sulla copertina del primo album “Vento” della cantautrice, Ilaria Tucci, giunta in Finlandia alla fine del 2012 per fare i sei mesi di Erasmus, prorogati fino ad oggi, perché ben integrata in quel tessuto sociale, grazie all’Università di Tampere ed alla inaspettata esperienza musicale.

Infatti, il dipinto che illustra la copertina dell’album, fa parte di una serie di quadri, che il noto artista, Tommaso Murgiano di Rocca Priora, aveva dedicato al “Vento”: uno di questi, donato a una signora di Roma, aveva seguito la proprietaria in Thailandia, ed è tornato, in foto, per rendere, visivamente, l’effetto del vento sull’album di Ilaria, alla ricerca di una bella copertina per l’album stesso.

Ilaria, figlia di Professori universitari, lo abbiamo già scritto in passato, è uno dei famosi “cervelli italiani all’estero”, dove ha riscosso e sta riscuotendo grande successo, sia con la sua arte teatrale che con la nuova attività canora, esplosa proprio nel corso del soggiorno finlandese.
Infatti, il canto e la musica sono entrati nella sua vita proprio in Finlandia, e precisamente a Tampere suo luogo di residenza, quando una sera, tornando a casa, vede delle persone dinnanzi un piccolo Pub.

Entra, e vede alcuni musicisti che suonano un blues, per “La jam session del lunedì”, e, subito, primo incontro con il “regista” dei lunedì, Tommi.
Torna ancora per qualche lunedì, e poi canta anche lei, cosa che non aveva mai fatto, e inizia così a conoscere il talentuoso contrabbassista Ville, lo straordinario sassofonista Sami, e da qui inizia il contatto con gli avventori del pub, che iniziano a conoscerla come “la ragazza italiana”, che, dopo tanti anni di teatro interrotto per dedicarsi solo allo studio, torna “a respirare ancora un po’ di palco”, anche se minuscolo di un pub.

Poi, l’invito fortuito per l’inaugurazione di un nuovo spazio culturale, cui si era recata con Andrea, nel suo tempo lavorativo itinerante tra il Continente Africano e quello Europeo, e unico amico venuto a trovarla nella lontana Finlandia.
All’ingresso, per averla vista nelle “jam sessions del lunedì”, viene riconosciuta dalla padrona di casa, Laura, che le chiede di cantare qualcosa con la Band di cui facevano parte Sami , Tommi, già conosciuti, e il giovane e brillante batterista Sebastian.

Ilaria canta, e al termine della serata, Sami le dice che “sarebbe bello fare delle gigs pagate insieme, coinvolgendo anche altri musicisti”.
Era l’ottobre 2014: a fine novembre il debutto di Sami, Ville, Sebastian e Ilaria; a gennaio 2015, si unirà a loro Tuomas, e così nasce la “Blue Ice Orchestra”.
Nel frattempo, Ilaria aveva composto alcune canzoni, e i primi concerti erano un misto di canzoni originali e covers italiane, prevalentemente Carosone e Murolo (molto tradotti in finlandese) e anche alcuni successi di Lucio Battisti.

Lo scorso febbraio: uscita del primo album, “Vento”, di cui Ilaria è autrice di parole e musica, testi e melodie nati, inaspettatamente, nel corso della vita finlandese, ma risultato anche di una sensibilità affinata da un’esperienza di vita non facile, e dalla necessità di esprimere i propri sentimenti e il suo essere, lontana dal contesto della vita abituale e dagli affetti familiari.
Il titolo di questo primo album “Vento” è nel testo di una delle canzoni che Ilaria ama di più: “Donna Finlandia”, e rappresenta per lei “il viaggiare, il cambiamento, le sfide della vita, il tempo che passa … il vento del nord”.

Ed ora notizie su “Ilaria Tucci and the Blue Ice Orchestra”: componenti Sebastian Kruhn (batteria), Tuomas Lukkonen (chitarra), Ville Rauhala (contrabbasso) e Sami Sippola (sax e piano); casa discografica: “Delirium Music Works – www.dmw.fi •>; foto della BAND: Saara Partanen della Mimi & Node.

Ricordiamo che, in precedenza, è stato pubblicato come singolo la canzone italiana “Sorprendimi” di Ilaria Tucci, nel cui modo di cantare e nelle parole è presente l’importante formazione teatrale dell’autrice, e la sua Orchestra, composta da musicisti finlandesi.

La canzone su youtube

 

A Ilaria, dalle colonne del nostro giornale on line “Cronache Cittadine”, moltissimi complimenti e rallegramenti per i suoi successi finlandesi, con l’augurio che almeno, ogni tanto, torni, a portare un po’ di “vento del nord” nella sua terra di origine e nella sua casa di Rocca Priora, situata sulle “mura medievali” del paese, da cui si ammira un ampio panorama, che spazia dalla Valle del Sacco alla verde Valle Latina, e la speranza di averla in concerto, con la sua “Band Blue Ice Orchestra”, nel nostro centro.

Luciana Vinci

 

Potrebbero interessarti anche...

Top