Elezioni Europee ed Amministrative 2024Elezioni Europee ed Amministrative 2024

Regione. Aperto il bando per accedere ai contributi per la riqualificazione degli edifici nei piccoli Comuni fino a 5mila abitanti

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

ROMA – A partire da oggi, 2 Maggio, e fino al 3 Luglio, i Comuni della Regione Lazio fino ai 5mila abitanti possono presentare domanda attraverso Lazio Innova per accedere ai contributi per la riqualificazione degli edifici.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

«La rinascita dei Piccoli Comuni del Lazio è una priorità per la Giunta Rocca. Da oggi 2 Maggio fino al 3 Luglio i Comuni della Regione fino ai 5mila abitanti possono presentare domanda attraverso Lazio Innova per accedere ai contributi, quattro milioni di euro in totale, finalizzati alla riqualificazione di edifici pubblici in stato di abbandono e degrado.

Un intervento che porterà a una rigenerazione urbana volta a promuovere servizi, a favorire l’associazionismo, a implementare l’offerta turistica e la commercializzazione dei prodotti tipici locali. 

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

I piccoli comuni sono il cuore della nostra Regione, stiamo lavorando per rilanciare i borghi del Lazio e preservarli dalle minacce dello spopolamento e dell’abbandono». 

Lo ha dichiarato Luisa Regimenti, Assessore al Personale, alla Sicurezza urbana, alla Polizia locale, agli Enti locali e all’Università della Regione Lazio.

«Al Piano triennale per i Piccoli Comuni – ha aggiunto l’Assessore Regimenti – abbiamo voluto aggiungere un addendum volto a promuovere la residenzialità con l’erogazione di un beneficio economico, una tantum e in un’unica soluzione, per il sostegno della natalità e della genitorialità, rivolto ai nuclei familiari residenti nei “piccolissimi comuni” del Lazio, quelli sotto i duemila abitanti.

L’avviso per questa specifica misura sarà pubblicato a breve. Si tratta di misure concrete che i sindaci attendevano da tempo e che ci auguriamo possano invertire il trend di denatalità e spopolamento che nelle aree interne ha assunto dimensioni preoccupanti».