Quasi 2mila persone alla manifestazione “Rifiutiamoci” contro il Tmb di Colleferro [Foto&Video]

Nola FerramentaNola Ferramenta

 

COLLEFERRO (RM) – È venuto spontaneo, a molti dei presenti, confrontare sul piano dei numeri, la partecipazione alla manifestazione di oggi “Rifiutiamoci”, contro la realizzazione del Tmb a Colleferro, rispetto a quella di Giovedì 27 Novembre contro lo spostamento di alcuni reparti dell’ospedale locale…

Chiariamo subito che in entrambi i casi, nonostante qualche timido tentativo, non si è trattato di una partecipazione politicizzata, anche se, soprattutto a Colleferro, rappresentando il Tmb una scelta della maggioranza che governa la città, non era certo pensabile che persone vicine all’amministrazione partecipassero all’evento.

Ad ogni buon conto con le conferme ufficiose dei Carabinieri e della Polizia di Stato che – insieme alla Polizia Locale e ad una pattuglia dell’Associazione Europea Operatori Polizia, hanno curato il servizio d’ordine – possiamo affermare che alla manifestazione di oggi erano presenti tra le 1500/2000 persone.

 

L’appuntamento era alle ore 14 nel piazzale davanti al “cubo” di Via Carpinetana, dove hanno sede la Biblioteca comunale e la società “Lazio Ambiente”. E nonostante qualche goccia di pioggia l’affluenza dei cittadini, tra i quali moltissimi giovani e mamme con bambini, è stata fin da subito particolarmente significativa.
Molte anche le “sigle” rappresentate: Ugi, Consulta le Donne, Comitato Residenti Colleferro, Rifiuti Zero, Retuvasa, Anpi, Laboratorio Comune, Liceo Marconi, Comitato Alternativa Sostenibile, l’Oratorio Centro Giovanile Don Bosco, la sezione G. Emilio D’Amico Lidia Ciccognani di Genazzano, ed altre.

Registrata e significativa anche la presenza di 6 sindaci della zona, erano infatti presenti il Sindaco di Anagni Fausto Bassetta, quello di Carpineto Romano Matteo Battisti, quello di Gorga Nadia Cipriani, quello di Montelanico Simone Temofonte, quello di Paliano Domenico Alfieri e quello di Segni Maria Assunta Boccardelli. Tutti con la fascia tricolore e quindi in rappresentanza dei rispettivi comuni.

Il “meteo” non favorevole, ed i tempi limitati, hanno suggerito agli organizzatori di modificare il percorso, tagliando lo sconfinamento previsto in territorio comunale di Segni (vedi foto).

Il corteo dunque si è avviato intorno alle 14,30 immettendosi su Via Carpinetana e proseguendo su Via della Scienza e della Tecnica.
Una volta su Via Consolare Latina la folla si è diretta verso il centro città giungendo fino a Piazza Aldo Moro, davanti all’ospedale, dove c’è stata una pausa sufficiente per qualche intervento e per sollecitare i cittadini colleferrini a sottoscrivere la raccolta firme per la richiesta del referendum sull’installazione del Tmb.
Il corteo è poi ripartito risalendo lungo Corso Turati per poi far ritorno, lungo Via Carpinetana, al punto di partenza.

Anche al termine della manifestazione è stato allestito un banchetto volante per la raccolta delle firme che, secondo quanto riferito dagli organizzatori, avrebbe raggiunto la necessaria quota 2000.

Soddisfatti gli organizzatori ed i partecipanti, lusingati per la copiosa partecipazione nonostante le condizioni meteo avverse e fiduciosi che la campagna “Rifiutiamoci”, della quale la manifestazione di oggi rappresenta uno dei momenti più significativi, vada in porto con successo.

Giulio Iannone

 

Potrebbero interessarti anche...

Top