Presentato ufficialmente il programma di rigenerazione urbana del Comune di Colleferro, il primo in Regione

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO – È stato presentato ufficialmente nella Sala Aniene della Regione Lazio, nella mattinata del 20 Giugno, il programma di rigenerazione urbana del Comune di Colleferro.
All’incontro erano presenti l’Assessore all’Urbanistica regionale, Massimiliano Valeriani, il Sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, e l’Ass. all’Urbanistica, Umberto Zeppa, del Comune di Colleferro, il Presidente del Comitato Regionale per il territorio Arch. Manuela Manetti ed il Presidente Lazio Innova Paolo Orneli.

Un risultato importante conseguito anche grazie all’istituzione di un Ufficio Speciale, all’interno della Direzione Regionale per le Politiche Abitative e la Pianificazione Territoriale, Paesistica e Urbanistica, che è stato varato lo scorso anno dall’Amministrazione Zingaretti con l’obiettivo di favorire la piena ed uniforme attuazione della normativa attraverso iniziative di monitoraggio e di proposta, migliorando così tempi e modalità di applicazione della legge regionale da parte dei Comuni.

La positiva attività dell’Ufficio Speciale ha permesso di accompagnare i Comuni negli atti di recepimento della legge regionale sulla Rigenerazione urbana: un supporto che ha ricevuto un elevato gradimento da parte degli amministratori locali. Questo nuovo servizio, infatti, promuove misure di formazione e assistenza ai tecnici comunali e agli operatori del settore, cura la programmazione di interventi urbani sostenibili e provvede alla pianificazione e agli adempimenti normativi di progetti speciali e piani di riqualificazione urbanistica.

In particolare, il programma di rigenerazione urbana del Comune di Colleferro prevede la realizzazione da parte di soggetti privati di un parco urbano sportivo, spazi ricreativi e naturalistici, zone turistico-ricettive, comparti produttivi e direzionali, ambiti commerciali e residenziali.

«L’Ufficio speciale sulla Rigenerazione urbana – ha affermato l’assessore regionale all’urbanistica Massimiliano Valeriani – fornisce una grande sostegno ai Comuni del Lazio: questa legge rappresenta una preziosa opportunità per il recupero di tessuti urbani degradati, la riduzione del consumo di suolo e il miglioramento dell’efficienza energetica e della sicurezza sismica degli edifici.
Una serie di interventi per promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio, che la Regione vuole favorire e sostenere, come nel caso del Comune di Colleferro, che oggi ha presentato un vasto programma di riqualificazione delle aree industriali dismesse attraverso gli strumenti della legge regionale 7/2017».

«Il Comune di Colleferro – ha dichiarato il Sindaco Pierluigi Sanna – ha già approvato tre delibere di Consiglio per recepire la legge 7/2017.
Le delibere sanciscono i contenuti normativi specifici, che sono stati suddivisi in tre ambiti di intervento: le aree industriali dismesse, la delimitazione degli ambiti territoriali urbani denominati “Via Degli Abeti”, “Coste Vicoi” e “Via Fontana Dell’Oste”, insieme alle disposizioni per il cambio di destinazione d’uso degli edifici ai sensi dell’art. 4 e gli interventi per il miglioramento sismico e per l’efficientamento energetico degli edifici ai sensi dell’art. 5 della legge regionale sulla Rigenerazione urbana».

Comuni che hanno recepito la legge regionale 7/2017 sono: Capranica (Vt), Mentana (Rm), Patrica (Fr), Castel Sant’Elia (Vt), Canino (Vt), Fondi (Lt), Albano Laziale (Rm), Celleno (Vt), Alatri (Fr), Orte (Vt), Graffignano (Vt), Castiglione in Teverina (Vt), Fonte Nuova (Rm), Valmontone (Rm), Sermoneta (Lt), Tivoli (Rm), Colleferro (Rm), Calcata (Vt), Castelnuovo di Porto (Rm), Montalto di Castro (Vt).

Comuni che hanno avviato le procedure di recepimento della legge regionale 7/2017: Canale Monterano (Rm), Isola del Liri (Fr), Poggio Mirteto (Ri), Roccagorga (Lt), Maenza (Lt), Casalvieri (Fr), Atina (Fr), Capena (Rm), Ceccano (Fr), Fiano Romano (Rm), Viterbo, Piedimonte S. Germano (Fr), Strangolagalli (Fr), Ferentino (Fr), Vignanello (Vt), Alatri (Fr), Aprilia (Lt), Anzio (Rm).

 

Potrebbero interessarti anche...

Top