Partita nel migliore dei modi la tre giorni “Regionando sulle Radici” organizzata dal Comune di Colleferro [FotoeVideo]

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (RM) – È partita in maniera eccellente la tre giorni “Regionando sulle Radici” organizzata dal Comune di Colleferro in occasione dei 100 anni dalla fondazione di Colleferro di Roma (1916 – 2016), territorio compreso nella giurisdizione del Governatorato di Roma.

Lo “start” ufficiale è stato dato dal Sindaco Pierluigi Sanna (video in basso •>) in aula consiliare con l’accoglienza delle delegazioni delle Regioni Piemonte e Toscana rappresentati rispettivamente dall’Assessore all’Ambiente del Comune di Avigliana (To) Giulia Bussetti, da “I Danzatori di Bram” di Cavour (To), dal Presidente del Gruppo Bandistico di San Marcello Pistoiese (Pt) Mauro Gualtierotti delegato a rappresentare la città dal Sindaco Silvia Maria Cormio.

In rappresentanza dei Comuni limitrofi erano presenti l’Assessore alla Cultura del Comune di Carpineto Romano Noemi Campagna e l’Assessore all’urbanistica del Comune di Gavignano Ivan Ferrari.

Sugli scranni, oltre a molti componenti delle delegazioni ospiti, c’era il deputato di collegio ed una nutrita rappresentanza dell’Amministrazione Comunale: gli Assessori Diana Stanzani, Rosaria Dibiase, Sara Zangrilli e Umberto Zeppa e i Consiglieri comunali Vincenzo Stendardo, Agnese Rossi, Luigi Moratti, Marco Palombi e Marco Gabrielli.

 

Per il Sindaco Sanna: «È importante mantenere vive le proprie radici, creare un vero senso di appartenenza alla comunità sviluppando una coscienza civica e il rispetto della propria terra. Questi sono i valori che dobbiamo mantenere vivi per far crescere insieme la nostra città».

Nel suo intervento il Sindaco Sanna ha messo in risalto ancora una volta l’importanza delle radici culturali e storiche che sono proprie di una città soffermandosi proprio sulla nascita della città di Colleferro, sorta grazie al confluire sul territorio di genti provenienti da altre regioni che decisero di lasciare le proprie città natali in cerca di un futuro migliore. Il loro contributo è stato fondamentale per la crescita e per lo sviluppo della nostra città.

Dopo l’incontro in Aula Consiliare le delegazioni piemontesi e toscane si sono recate in visita presso i rifugi di Santa Barbara per visitare la mostra “C’era una volta Colleferro” che, attraverso immagini suggestive, racconta la nascita della città e il suo sviluppo dai primi del ‘900 ad oggi.

Alle ore 21.30 sempre nello scenario di Piazza Italia si è esibito il gruppo bandistico di San Marcello Pistoiese che in modo allegro ha allietato i cittadini presenti al concerto.

Regionando-sulle-radici00-articoliIl Gruppo Bandistico dell’Appennino Pistoiese in un crescendo musicale e spaziando dalla musica popolare alla musica classica, ha dimostrato di avere una competenza e una passione decennale di rilievo.

Dopo il concerto ha preso il via la manifestazione enogastronomica in Piazza Italia con la degustazione di vini a cura dell’Associazione “Le strade del Cesanese”, accompagnata da salumi e formaggi ciociari.

La manifestazione prosegue questa sera, sempre in Piazza Italia, con il mercato Regionale, lo Show Cooking (presso mercato coperto) e l’esibizione dei “Danzatori di Bram” gruppo folkloristico piemontese.

Mentre domenica 7 Agosto, la manifestazione si concluderà con la degustazione di oli regionali e l’esibizione de “Li matti di Montecò”, gruppo folkloristico marchigiano e riceveremo in visita la Delegazione del Comune di Fermo.

Ricordiamo che in questi giorni sarà possibile comunque visitare la Mostra Fotografica “C’era una volta Colleferro” presso i rifugi di Santa Barbara.

[Foto e Video in collaborazione con Eledina Lorenzon]

Potrebbero interessarti anche...

Top