Paliano investe sul turismo grazie al prossimo avvio del progetto “Open Data”

Nola FerramentaNola Ferramenta
Paliano - L’Assessore alla Cultura Simone Marucci
Paliano – L’Assessore alla Cultura Simone Marucci

PALIANO (FR) – «Aver ottenuto il finanziamento di 106 mila euro per il progetto Open Data a Paliano rappresenta per me motivo di grande soddisfazione. Dunque, in controtendenza con molte delle scelte fatte in questo periodo sia a livello nazionale che locale, Paliano ha deciso di investire sul Turismo, peraltro rendendo disponibili in maniera completamente aperta dati, informazioni documentazione scientifica esistente sul territorio. Ciò con l’obiettivo di creare le premesse sistemiche per un percorso di crescita e sviluppo territoriale che progredisca nel tempo”. Queste le prime parole dell’Assessore alla cultura e turismo del Comune di Paliano Simone Marucci a commento dell’importante iniziativa che prenderà avvio a breve anche nel paese a nord della Ciociaria.

E’ l’inizio della digitalizzazione per il settore turistico che potrà, nel corso del tempo, rivoluzionare il destino del nostro territorio.

Di seguito la scheda tecnica del progetto
Obiettivi
-Rendere disponibili, a turisti e a coloro che ne avessero bisogno, i dati e le informazioni correlate alle risorse e ai servizi turistici disponibili sul territorio;
– Creare uno strumento interattivo con il cittadino e gli utenti in generale che possa fornire informazioni (e.g. posizione, valutazione altri utenti) in tempo reale di strutture ricettive o preposte a fornire servizi di assistenza turistica, di conoscere le particolarità di un territorio (prodotti tipici) e la sua storia (time machine) e di partecipare ad eventi.
– Favorire l’afflusso di turisti organizzando al meglio il loro tempo in base alle loro esigenze (e.g. percorsi tematici).
– Favorire le attività commerciali attinenti il turismo sponsorizzandole sulle applicazioni web e mobile, in particolare con la visualizzazione degli esercizi su mappa.
– Supportare la Pubblica Amministrazione nell’analisi dei servizi turistici offerti ed eventuali mancanze per programmare futuri interventi correttivi e migliorativi.
I risultati attesi nello specifico sono:
Maggiore visibilità per strutture e risorse turistiche presenti sul territorio;
Promozione eventi e prodotti tipici locali;
Migliore analisi delle richieste di assistenza (sessioni di chat, video chat o messaggi di testo);
Migliori analisi del grado di soddisfazione della cittadinanza e dei visitatori sui servizi offerti;
Maggiore possibilità di interagire per il cittadino con la possibilità di inviare segnalazioni di disservizi e
richieste di assistenza;
Maggiore partecipazione di cittadinanza e turisti attraverso piattaforme social e collaborative;
L’efficienza nell’impiego delle risorse e nella pianificazione di nuovi investimenti nel settore turistico.

I soggetti beneficiari:
Gli stakeholder potenzialmente interessati alle informazioni relative a strutture, risorse e servizi turistici disponibili sul territorio sono:
1. Il comune di riferimento.
2. I cittadini residenti ed, in generale, la collettività che vive nel comune interessato.
3. Gli enti che operano nel settore dei servizi e del turismo (e.g. Pro Loco)
4. Le strutture ricettive
5. Gli esercizi commerciali attinenti
6. I gestori di musei ed altre risorse turistico/culturali
7. I produttori di specialità tipiche del territorio
8. I turisti
9. Le aziende IT che sono interessate ai dati prodotti dalla piattaforma in Open Data.

Le informazioni raccolte verranno organizzate nelle cinque seguenti aree:
1) Schede tecniche dei siti di interesse, elaborate inserendo all’interno tutte le informazioni necessarie per la corretta gestione degli stessi (notizie storiche, archeologiche, di interesse generale, di interesse scientifico)
2) Materiale fotografico
3) Materiale audio e video
4) Altra documentazione testuale
5) Altre notizie di interesse della città

Per la realizzazione di BENE COMUNE si realizzerà e configurerà l’infrastruttura wireless, attraverso la collocazione di access point nelle vicinanze dei siti in modo da garantire una totale copertura Wi-Fi lungo gli itinerari di visita.

Le azioni che si realizzeranno saranno:
• Analisi, progettazione e sviluppo del software gestionale che consentirà l’informatizzazione. In particolare, questo software genererà due classi di servizi:

Servizi per i visitatori
1.visualizzare le piante della città (utilizzando la cartografia fornita da Open Street Maps/Googlemaps)
2. localizzare velocemente i percorsi turistici di maggiore rilevanza;
3. accedere agevolmente alle pagine web che descrivono il sito di interesse;

Sfruttando la tecnologia Wi-Fi, i visitatori potranno collegarsi direttamente dal proprio dispositivo mobile a distanza ad un access-point e accedere alla rete Wireless che verrà impiantata nell’area di interesse. Attraverso questo sistema ogni visitatore, avrà una visibilità immediata di tutti servizi che vengono proposti, oltre, alla guida interattiva e la descrizione dei vari percorsi turistici.

Vantaggi…Attraverso l’implementazione di questo sistema i visitatori, quindi, non solo potranno visitare tutti i percorsi turistici fruendo di dettagliate descrizioni, ma, al contempo – attraverso un itinerario virtuale fatto di immagini selezionate, video, audio etc. – potranno approfondire la conoscenza degli stessi evidenziando punti di vista tra loro diversificati e complementari che restituiranno all’utente una interpretazione dei beni osservati nella loro complessità. Il visitatore, in tal modo, potrà soddisfare le sue esigenze formative ed estetiche, costruendo percorsi personalizzati di fruizione.