Palestrina. Progetto “STRIDE – STRategies for the Digital Education”. La conferenza finale Lunedì 12 Novembre al professionale “Rosario Livatino”

Nola FerramentaNola Ferramenta

PALESTRINA – Giunto alla sua fase conclusiva, il progetto “STRIDE – STRategies for the Digital Education”, al quale hanno lavorato l’Istituto d’Istruzione Superiore Professionale “Rosario Livatino” in collaborazione con il Consorzio Ro.Ma. e alcuni partner stranieri, viene presentato Lunedì 12 Novembre 2018 a Palestrina – dalle 10,30 alle 18,30 – nei locali del plesso scolastico, con un evento moltiplicatore che ne illustrerà il percorso, gli esiti e le aspettative.

Sarà una giornata di intenso lavoro, caratterizzata da una prima fase di interventi tecnici e dei rappresentanti istituzionali e da una seconda fase esperienziale, con laboratori che permetteranno di toccare con mano la metodologia STRIDE.

Diverse realtà hanno preso parte a questo progetto di ampio respiro, realizzato e finanziato nell’ambito del Programma Europeo Erasmus+ KA2 partenariati strategici, con l’obiettivo di aiutare le scuole ad attuare i propri Piani Nazionali per la Scuola Digitale, avvalendosi anche della guida di esperti nel campo.

Pubblicità su Cronachecittadine.itPubblicità su Cronachecittadine.it

L’istituto Livatino e il Consorzio Ro.Ma. nel portare avanti questo progetto, che prende il via nel 2016, hanno lavorato fianco a fianco con tre scuole straniere: una di Ankara(Turchia), una di Przygodzski (Polonia) ed una molto avanti nel campo della diffusione della digitalizzazione, quella di Galway (Irlanda), che ha assunto il ruolo di peer tutor. Ad affiancarli nella parte prettamente formativa un istituto universitario di ricerca sull’interazione tra formazione, lavoro e tecnologia di Brema (Germania) ed un’azienda di grande esperienza nel campo dell’e-business, la spagnola Inercia, di Huelva.

Il progetto si è mosso su due assi d’azione: uno volto a fare un’analisi della situazione di partenza in termini di rilevazione della strumentazione presente, di analisi del livello delle competenze, sia tra gli allievi che tra i docenti, e di confronto tra buone pratiche esistenti.

L’altro mirato all’individuazione di strategie per l’implementazione dell’utilizzo del digitale nelle scuole, attraverso la formazione, il raccordo tra scuole e aziende, l’analisi delle modalità di reperimento fondi e, soprattutto, attraverso la creazione di una web community platform, punto di riferimento per la comunità di insegnanti, dirigenti ed esperti formatori, per l’aggiornamento continuativo delle strategie, degli strumenti d’innovazione e delle metodologie didattiche.

L’evento moltiplicatore, infatti, pur rappresentando il momento conclusivo di un percorso, vuole anche essere punto di partenza per la costruzione di una nuova visione di educazione nell’era digitale, dove l’apprendimento sia fluido, ininterrotto e declinato lungo tutto l’arco della vita – life long- ed in tutti i contesti della vita, formale e non formale – life wide.

Un’azione culturale complessa che promuova un’idea rinnovata della scuola, una sfida metodologico-didattica che, in questo mondo che cambia così rapidamente, possa sostenere quell’agilità mentale, quella capacità di cambiamento ed adattamento, volta a creare curricula per l’imprenditorialità, che permettano ad ogni studente di sviluppare il proprio spirito d’iniziativa, traducendo idee in progetti concreti.

INFO
La partecipazione all’evento è gratuita, previa compilazione della scheda di iscrizione da inviare a: rmis00400b@istruzione.it

Al termine dell’evento, verrà rilasciato attestato di partecipazione. Le attività che saranno svolte avranno valore di aggiornamento professionale.
Si allega scheda d’iscrizione.
Il programma dell’evento e la scheda per l’iscrizione saranno a breve disponibili anche sul sito www.professionalepalestrina.gov.it

 

Potrebbero interessarti anche...

Top