Palestrina. In programma Sabato 10 Luglio il concerto “Mozart e Rossini: arie, duetti e sinfonie” dell’Orchestra “Nova Amadeus”. Direttore Mirca Rosciani

Nola FerramentaNola Ferramenta

PALESTRINA – La Fondazione Giovanni Pierluigi da Palestrina, nell’ambito dei Concerti “Palestrina e l’Europa” XXXVIII ciclo pianoforte, dopo il Concerto dello scorso 4 Luglio con il Coro Musicanova – Direttore Fabrizio Barchi -, ha inserito in palinsesto un appuntamento d’eccezione, il concerto “Mozart e Rossini: arie, duetti e sinfonie” dell’Orchestra “Nova Amadeus” Direttore Mirca Rosciani.

Il Concerto si svolgerà nella splendida cornice del Complesso Monumentale degli Edifici del Foro Praeneste, Sabato 10 Luglio alle ore 20:45.
Si tratta della celebrazione dei gioiosi capolavori dei due celebri compositori con un finale omaggio all’opera del Maestro Ennio Morricone.
Ospiti d’eccezione della serata, il soprano Emanuela Di Gregorio ed il baritono Masashi Tomosugi.

L’ingesso è libero, ma nel rispetto delle norme Covid, e per facilitare l’accesso all’evento, è obbligatorio indossare la mascherina ed è gradita la prenotazione al numero telefonico 06 953 80 83 o via email all’indirizzo fond.palestrina@tiscali.it.

In particolare con Gioachino Rossini, il Direttore d’Orchestra Mirca Rosciani ha un un legame molto profondo, avendo lavorato ogni anno ininterrottamente, fino ad oggi, a partire dal 1999, per il Rossini Opera Festival di Pesaro.
Lo scorso anno ha fondato, con il Maestro Giovanni Botta il “Rossini Lab”, dedicato all’insegnamento e alla divulgazione della prassi esecutiva rossiniana, partecipando e vincendo il bando della European Opera Academy (Maastricht), grazie al quale è stato istituito un seminario formativo permanente presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara , collegato al programma Erasmus.

Pur essendo tra i più grandi esperti italiani della prassi esecutiva rossiniana, Mirca Rosciani vanta un curriculum di tutto rispetto nella direzione d’orchestra al cospetto di tutti i grandi compositori italiani e non, tra i quali Donizetti, Vivaldi e lo stesso Mozart.

Nel 2019 ha diretto “L’elisir d’amore” di Donizetti al Teatro Luciano Pavarotti di Modena, e nel dicembre dello stesso anno è stata invitata ad inaugurare l’Auditorium “La Fabbrica della Musica” nella sua città natale Colleferro – alla presenza del Sottosegretario ai Beni culturali Lorenza Bonaccorsi – affiancata dal Maestro Peppe Vessicchio ed alla guida dell’Orchestra Sesto Armonico, debuttando “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top