• Senza categoria

Ostia. Era ubriaco il 49enne polacco in fin di vita al Grassi che si è schiantato contro il guard rail sul Lungomare Vespucci

Nola FerramentaNola Ferramenta

OSTIA (RM) – È ricoverato in fin di vita all’Ospedale Grassi di Ostia il 49enne polacco che ieri sera si è schiantato con la sua auto ad alta velocità contro il guard rail del Lungomare Amerigo Vespucci.

Forse per una manovra azzardata, o forse a causa di un colpo di sonno… l’uomo ha perso il controllo della Renault Laguna sw che, in ogni caso, procedeva ad alta velocità in direzione centro città, ed è andato ad urtare con inaudita violenza contro il guard rail di cemento armato distruggendolo.

L’auto è andata completamente distrutta ed i sanitari del 118 intervenuti sul posto si sono dovuti avvalere dell’opera dei Vigili del Fuoco per estrarre il conducente dall’autovettura, miracolosamente vivo ma in condizioni disperate.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche gli agenti della Polizia locale di Ostia, quelli della Polizia di Stato ed i Carabinieri. Dai primi rilievi non vi sarebbero tracce di frenata sull’asfalto e, da una prima possibile ricostruzione dell’incidente, sembra possa essere escluso che nello stesso sia rimasto coinvolto un altro veicolo.

L’uomo è ora ricoverato in terapia intensiva in prognosi riservata.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top