Ospedale di Colleferro. Passato, presente e futuro. Videointervista con Rodolfo Lena, Presidente della Commissione politiche sociali e salute del Consiglio regionale del Lazio [Video]

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

COLLEFERRO (Giulio Iannone) – Com’è noto la sanità della Regione Lazio sta per uscire dal regime di commissariamento come ha sancito il Consiglio dei Ministri che si è tenuto il 1 Dicembre dello scorso anno.

La data di uscita è fissata al 31 Dicembre 2018.
È stato dunque sostanzialmente riconosciuto l’azzeramento del disavanzo del comparto sanità, evento che consentirà alla Regione Lazio di tornare ad una gestione ordinaria della sanità.

Settimana Lenovo Marmorato Expert Colleferro

Il piano di rientro ed il conseguente commissariamento fu siglato il 28 Febbraio 2007 dall’ex presidente della Regione, Piero Marrazzo, e dagli allora ministri della Salute e dell’Economia, rispettivamente Livia Turco e Tommaso Padoa Schioppa. Il 4 Luglio 2008, poi, il Consiglio dei ministri presieduto da Silvio Berlusconi diede il via libera alla procedura di commissariamento.

Di questo e di altro ha parlato – in occasione di un incontro con alcuni rappresentanti del mondo della sanità locale – il consigliere regionale Rodolfo Lena, presidente della VII Commissione permanente “Politiche sociali e salute” del Consiglio regionale del Lazio.

L’occasione ci è sembrata “ghiotta” per poter fare al presidente della Commissione Sanità, qualche domanda sul passato, sul presente e sul futuro dell’ospedale “L.P. Delfino” di Colleferro.

Ricordiamo che Rodolfo Lena, nel suo curriculum politico, è stato Sindaco di Palestrina per due mandati consecutivi a partire dal 2004, ed è dal 2013 consigliere regionale del Lazio (del Partito Democratico), membro dell’VIII Commissione (Agricoltura, artigianato, commercio, formazione professionale, innovazione, lavoro, piccola e media impresa, ricerca e sviluppo economico), e – cosa che più interessa nella fattispecie – presidente VII Commissione consiliare permanente Politiche sociali e Salute.

Di seguito il video dell’intervista.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Top