Omicidio Willy Monteiro Duarte. Riesame inammissibile: gli accusati restano in carcere. Oggi il Ris avvia le indagini sull’Audi Q7

Nola FerramentaNola Ferramenta

ARTENA | COLLEFERRO | PALIANO – Restano in carcere in isolamento i fratelli Marco e Gabriele Bianchi e Mario Pincarelli, e resta agli arresti domiciliari anche Francesco Belleggia, tutti accusati in concorso dell’omicidio volontario per futili motivi di Willy Monteiro Duarte.

Oggi, 23 Settembre, c’è stata l’udienza presso il Tribunale del Riesame richiesta dagli avvocati degli accusati ristretti in carcere, i quali però non si sono presentati.
Il giudice ha quindi considerato il riesame inammissibile ed in conseguenza di ciò restano inalterati i provvedimenti cautelari emessi in precedenza.

La notizia riveste particolare importanza dal punto di vista investigativo, dal momento che l’esito del riesame conferma, ed anzi in qualche modo corrobora, la validità degli elementi raccolti e le indagini ancora in corso di svolgimento a cura dei militari del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Colleferro.

Nell’ambito di quelle indagini, proprio oggi, i Carabinieri di Colleferro hanno affidato l’auto usata dagli accusati in quella tragica notte ai colleghi del Ris (Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri).
Spetterà a loro trovare tracce ematiche – ed eventuali altri riscontri utili agli investigatori – sull’Audi Q7 usata dagli accusati per recarsi sul luogo dell’omicidio e per allontanarsene repentinamente.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top