• Senza categoria

Omicidio-suicidio a Cisterna. Agente penitenziario uccide la moglie e poi si spara con la pistola d’ordinanza

Nola FerramentaNola Ferramenta

Tiziana Zaccari ed il marito Pierpaolo Antonino Grasso

Tiziana Zaccari ed il marito Pierpaolo Antonino Grasso

CISTERNA DI LATINA (LT) – Un agente della Polizia Penitenziaria ha sparato alla moglie uccidendola, poi si è tolto la vita puntando la pistola contro se stesso e premendo il grilletto.

Il 113 ha ricevuto una chiamata dai vicini di casa, che avevano udito gli spari, intorno alle ore 16,30.
Giunti al civico 20 di Via Machiavelli, dove la coppia viveva con i figli, gli agenti del Commissariato di Cisterna ed i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso di entrambi.

L’uomo, Antonino Pierpaolo Grasso di 38 anni, originario di Barcellona-Pozzo di Gotto (Me), era uno degli agenti in servizio presso la Polizia Penitenziaria della casa circondariale di Velletri, dove si era trasferito in tempi recenti dal nord Italia.

La moglie, Tiziana Zaccari di 36 anni, nata in Svizzera, viveva con i due figli di 6 e 7 anni e con il marito anche se, secondo le prime informazioni raccolte dagli inquirenti, negli ultimi tempi la relazione tra i due sembrava essere alquanto burrascosa. Problemi di gelosia…

Lei lo aveva già denunciato alle Forze dell’Ordine per maltrattamenti ed aveva tutta l’intenzione di porre fine al matrimonio.
E partendo da questo presupposto, l’ipotesi più accreditata sembra essere proprio quella della lite, al culmine della quale, l’uomo avrebbe estratto la pistola di ordinanza ed avrebbe messo in atto l’insano gesto.

Erano in sala. La lite. L’escalation. Lui estrae la pistola, mentre lei tenta di fuggire verso la porta che dà sull’esterno. L’uomo spara due colpi. Entrambi a segno. Uno colpisce la donna ad un braccio. L’altro ad una gamba. All’arteria femorale. Morirà dissanguata in brevissimo tempo.
Subito dopo l’uomo rivolge la pistola contro di sé. Alla gola. Forse un solo colpo. Cade sul pavimento. Tra il corridoio e la camera da letto. Senza vita.

Sul luogo dell’omicidio-suicidio sono intervenuti anche gli uomini della Polizia Scientifica con lo scopo di raccogliere tutti gli elementi utili alla ricostruzione della tragedia. Con il medesimo fine i poliziotti del Commissariato diretti dal Vice Questore Walter Dian, stanno raccogliendo le testimonianze dei vicini di casa.
Il magistrato di turno al quale sono state affidate le indagini è il Pm Gregorio Capasso.

Non è ancora chiaro se i bambini fossero in casa mentre si consumava la tragedia. E se abbiano o meno assistito all’atroce fine di mamma e papà…

E proprio per loro è stato il primo pensiero del Sindaco di Cisterna Eleonora Della Penna che nel tardo pomeriggio ha raggiunto Via Machiavelli. «È una tragedia che scuote la città – ha affermato il primo cittadino – In questo momento per noi la priorità sono i bambini. Faremo del tutto, come Comune, per salvaguardarli e proteggerli».

[IN AGGIORNAMENTO]

Potrebbero interessarti anche...

Top