Nettuno. Nascondeva l’eroina nel tettuccio dell’autovettura. Arrestato 34enne marocchino

Nola FerramentaNola Ferramenta

arresto_carabinieri

NETTUNO (RM) – I Carabinieri della Stazione di Nettuno a conclusione di un’operazione antidroga hanno arrestato un 34enne marocchino, incensurato, da anni in Italia, responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, che da tempo stavano monitorando i suoi movimenti, hanno fermato l’uomo non lontano dal porto turistico di Nettuno subito dopo aver ceduto delle dosi di stupefacente ad un acquirente, anche lui bloccato e segnalato quale assuntore alla Prefettura.

I Carabinieri, nel corso di un’accurata perquisizione veicolare hanno rinvenuto complessivamente decine di dosi di eroina, suddivisi in 17 involucri, che avrebbero fruttato oltre 100 dosi così come appurato durante le successive analisi di laboratorio. La sostanza era nascosta in un intercapedine del tettuccio dell’autovettura che l’uomo aveva appositamente creato come nascondiglio. Il pusher è stato giudicato con rito direttissimo presso il Tribunale di Velletri e condannato alla pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione.

Nello stesso fine settimana i militari di Nettuno hanno arrestato anche una cilena di 26 anni, con diversi precedenti penali e residente a Nettuno, poiché colpita da un ordine di carcerazione, in regime di detenzione domiciliare, per reati in materia di stupefacenti commessi a Roma nel 2013.

L’arrestata, che dovrà scontare poco meno di 1 anno e mezzo di reclusione, è stata associata presso la propria abitazione per l’esecuzione della pena detentiva.