• Senza categoria

Nettuno. Morto in un tragico incidente stradale a Firenze Carlo D’Agostino, agente di Polizia Penitenziaria nel carcere di Velletri

Nola FerramentaNola Ferramenta

Carcere di Velletri

NETTUNO | VELLETRI (RM) – È morto questa notte in un tragico incidente stradale non lontano da Firenze dove era diretto per raggiungere la famiglia.

carlo-d'agostino-qSi tratta dell’agente di Polizia Penitenziaria Carlo D’Agostino, 46enne di origini casertane, in servizio effettivo presso il penitenziario di Velletri (Rm).

L’uomo si stava recando a Firenze dalla propria famiglia che da Nettuno (Rm) si era trasferita da poco perché la moglie sarebbe stata chiamata come insegnante “precaria” in una scuola di Firenze.

Ne da notizia Carmine Olanda, segretario generale del Si.P.Pe (Sindacato Polizia Penitenziaria) che dichiara: «Carlo lascia una moglie e una figlia, aveva chiesto all’amministrazione penitenziaria di poter avere un’assegnazione temporanea presso il penitenziario di Firenze ma il Ministero ha rigettato l’istanza di distacco. Carlo quindi era costretto spesso dopo il servizio notturno a partire per stare qualche giorno vicino la propria famiglia. Il viaggio di ieri, però, gli è stato fatale».

Sull’accaduto interviene anche il Segretario Nazionale dell’Ugl Polizia Penitenziaria, Alessandro De Pasquale che afferma: «Moltissimi poliziotti penitenziari purtroppo lavorano lontano dalle proprie famiglie e ci sono anche delle ragazze madri che sono costrette a lasciare i propri figli ancora in tenera età ai nonni. Questa categoria di poliziotti “poco fortunati”, sono costretti a lavorare sodo per accumulare qualche giorno così da condividere momenti significativi con i propri cari; questo è quello che faceva l’agente D’Agostino, accumulava un turno smontante ed un riposo e “correva” dalla sua bambina ancora in tenera età; purtroppo per lui è stato l’ultimo viaggio».

Ulteriori particolari sull’incidente sono disponibili sul sito toscano gonews.it •>

 

Potrebbero interessarti anche...

Top