Lista unitaria del centrosinistra per le elezioni dell’Università Agraria di Valmontone. Sel non ci sta…

Nola FerramentaNola Ferramenta

Valmontone

VALMONTONE (RM) – Nei giorni scorsi, in vista delle imminenti elezioni per l’Università Agraria, il centrosinistra di Valmontone aveva diramato un comunicato stampa che annunciava la presentazione di una lista unitaria.

Estate a Teatro

Il testo di quel comunicato, giunto in redazione lo scorso 6 Settembre, era:
«Alle elezioni per l’Università Agraria di Valmontone il centrosinistra si presenta compatto con un’unica lista. In vista delle imminenti elezioni per il rinnovo degli organismi direttivi dell’Ente, si sono riuniti a Valmontone i segretari del Pd locale, Giorgio Rocca, di Sel, Giulia Cerci e del Partito Socialista Italiano, Valter De Stefano, i quali – insieme al sindaco Alberto Latini e al capogruppo di Libera Valmontone, Giulio Pizzuti – hanno deciso di presentare una lista unitaria di centrosinistra alle prossime elezioni per l’Università Agraria, in programma nel prossimo autunno»…

Nei giorni successivi, i rappresentanti politici dei diversi partiti del centrosinistra si sono incontrati, ed evidentemente qualcosa non deve essere andato per il verso giusto se, nella tarda serata di ieri, 11 Settembre, giungeva in redazione il seguente comunicato stampa di “Sinistra Ecologia e Libertà” inviatoci dal Segretario del partito Giulia Cerci…

Giulia Cerci Sel Valmontone

Giulia Cerci. Sel Valmontone

«In merito ai lavori del Tavolo politico per la costituzione di una lista unitaria di centrosinistra, unitamente all’attuale maggioranza che governa la Città di Valmontone, per le prossime elezioni dell’Università Agraria, il partito di Sinistra Ecologia e Libertà ha registrato uno stallo e la totale non condivisione della metodologia per la scelta per la selezione delle candidature. Ritenendo inaccettabili i criteri imposti dal sindaco Alberto Latini, in cui l’ amministrazione avrebbe espresso 11 voti, mentre i tre partiti: Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà, Socialisti Italiani un unico voto ciascuno. Sel discute oltre al metodo, i contenuti, il merito, l’inesistente programma e la presentazione di un unico candidato. Pertanto Sinistra Ecologia e Libertà è costretta a ritirare i propri rappresentanti dal tavolo politico in quanto non è stato manifestato nessun interesse reale ad un confronto sul merito dei contenuti e del profilo; le quali cose erano già evidentemente delineate dal sindaco proponente».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top