Le “Democratiche Colleferro” replicano al Gruppo “Consulta le Donne” a proposito delle dichiarazioni dell’Ass. Stanzani

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

Colleferro-Ospedale-Leopoldo-Parodi-Delfino-04

COLLEFERRO (RM) – Le dichiarazioni pubbliche rilasciate al nostro giornale online dal Vicesindaco ed Assessore alla Sanità del Comune di Colleferro Diana Stanzani (consultabili qui •>) sono state argomento di un comunicato stampa del Gruppo Consulta Le Donne (consultabile qui •>) sul quale intervengono le Democratiche Colleferro. Riceviamo e pubblichiamo di seguito il testo di quest’ultimo comunicato.

«Le Democratiche di Colleferro respingono fermamente le illazioni, “considerazioni” le chiamano, che il Gruppo Consulta Le Donne ha diffuso nel comunicato avente ad oggetto la nota del Vicesindaco e Assessore Stanzani.
Le respingiamo, ricordando alle scriventi che all’origine del dibattito sulla “giustezza delle scelte regionali” a cui si fa riferimento – relative a quello che allora sembrava già l’inevitabile spostamento dei reparti – c’era il tentativo di un uso distorto e politico delle donne, dei loro diritti e delle loro necessità, un uso distorto che ancora oggi ritroviamo nelle loro parole sprezzanti, dove, sottraendosi ancora una volta al necessario confronto tra donne che vantano di aver richiesto, utilizzano a fini politici quelle che sono le reali problematiche delle donne ben ricordate dall’Assessore nella sua nota.

Settimana Lenovo Marmorato Expert Colleferro

Ricordiamo anche che a più voci e in più riprese le Democratiche di Colleferro chiesero di poter essere vere interlocutrici e non solo immagine “ della donna partoriente e sofferente, depositaria e contenitore” con quegli Enti superiori a cui Diana Stanzani fa riferimento e ancora si rivolge, confronto e dibattito che alle donne fu negato, perché mai coinvolte, in quelle scelte in cui avremmo forse potuto dire la nostra, da parte di una Amministrazione allora rappresentata da soli uomini, che si fregiavano anche del titolo di delegati a Pari Opportunità non si sa bene da parte di chi.

Diverse e valide erano le proposte allora avanzate, rivendicate ed inserite poi nel nostro programma per una sanità più giusta e vicina alle persone ed alle donne, e di queste noi Democratiche assumiamo la responsabilità, e mai su queste proposte si è avviata, nemmeno da parte di chi oggi critica, una discussione seria e responsabile sulle “cose possibili”.

Rifiutiamo quindi l’inutile sfida tra donne a cui il Gruppo Consulta le Donne ci chiama attribuendo a Diana Stanzani, quale esponente del Partito democratico, poteri e responsabilità che non le possono essere imputati, e invitiamo la sua rappresentante a spogliarsi della retorica politica di cui ancora fa sfoggio, perché non è più tempo di campagna elettorale, ma è il tempo della costruzione, di richiamare gli Enti superiori alle loro responsabilità di individuare insieme i nuovi percorsi per una vera riorganizzazione del sistema sanitario ricordati dall’Assessore, che non lasci soli, mentre si compiono i tempi della politica, i cittadini e soprattutto le cittadine di Colleferro e del territorio davanti ai problemi reali di tutti i giorni».

F.to Democratiche Colleferro

 

Potrebbero interessarti anche...

Top