La Farmacia Comune di Colleferro Spa è in liquidazione. Ne parliamo con il Sindaco Pierluigi Sanna e con l’Ass. al Bilancio Rosaria Dibiase

Nola FerramentaNola Ferramenta

Colleferro-Farmacia-Comunale-f

COLLEFERRO (RM) – La Farmacia Comune di Colleferro Spa, per la quale – com’è noto – è stata avviata la procedura concorsuale concordataria è in liquidazione.

Per fare un punto sulla reale situazione dell’azienda, che come unico socio ha il Comune di Colleferro, ne abbiamo parlato con il Sindaco Pierluigi Sanna e l’Assessore al Bilancio Rosaria Dibiase.

PierluigiSanna2-300«Purtroppo da parte di questa Amministrazione Comunale – esordisce il Sindaco Sanna – si è trattato solo ed esclusivamente di una presa d’atto, vista la relazione presentata dal collegio dei revisori che ha sancito di fatto l’impossibilità di proseguire con la continuità aziendale».

– L’Amministrazione Comunale dunque non ha avuto scelta…
«Per chiarezza assoluta, leggo quanto da me comunicato durante l’assemblea straordinaria della Farmacia Comune di Colleferro Spa del 9 Ottobre scorso: “Avrei auspicato ben altre sorti per la Farmacia Comune Colleferro Spa, ma prendo atto con profondo rammarico, della situazione patrimoniale illustrata dagli amministratori.
Situazione che impone l’adozione di provvedimenti di cui all’ordine del giorno dell’odierna riunione. A prescindere dal voler esprimere un qualsiasi giudizio di valore sulle scelte prese dagli amministratori nel corso degli anni congiuntamente alla gestione relativa della Farmacia Comune Colleferro Spa, ritengo tale giudizio spetti ad altri e che in altre sedi occorra discutere.
È particolarmente gravoso, per l’appunto, il senso di profondo rammarico per il fallimento di un progetto aziendale e la conseguente significativa dispersione di valore di una parte del patrimonio appartenente ai cittadini, costruito con il loro contributo ed il loro sacrificio attraverso molte generazioni. Provo un profondo e personale senso di frustrazione nel dover prendere atto di una crisi aziendale e societaria irreversibile, maturata già nel corso della precedente consiliatura ed emersa nelle sue reali dimensioni e nella sua gravità nel corso della gestione commissariale, certificata con istanza di accesso alla procedura concorsuale concordataria. Crisi rispetto alla quale il Comune di Colleferro da me rappresentato come Sindaco pro-tempore e quale socio unico della Farmacia Comune di Colleferro Spa, privato dalla legge di qualsiasi strumento alternativo, altro non ha potuto fare che prenderne atto, determinandosi non da ultimo e al fine di agevolare la procedura concordataria di assumere la deliberazione di liquidazione volontaria”».

– Quali saranno ora i passi successivi?

«È stato nominato il liquidatore che adotterà tutte le misure del caso per accompagnare la Farmacia Comunale Spa alla liquidazione.
Per quanto riguarda la procedura concordataria il Piano attestato è stato presentato il 12 Ottobre presso il Tribunale Fallimentare di Velletri. Adesso è necessario attendere i tempi tecnici affinché il Giudice si pronunci per l’omologa o meno dell’atto».

– Sappiamo che la licenza commerciale non è mai stata conferita nel patrimonio della Farmacia Comunale e che essa è nell’esclusiva disponibilità del Comune di Colleferro. Che fine farà?

«La licenza infatti non è nel concordato. Dal momento che si tratta di un concordato liquidatorio con cessione dei beni – ha risposto Sanna – la titolarità della licenza tornerà ad essere del Comune. Sarà necessario effettuare un passaggio in Consiglio Comunale per deciderne il futuro. Naturalmente questa sarà una scelta politica…».

Sulla vicenda abbiamo ritenuto utile sentire anche il parere dell’Assessore al Bilancio Rosaria Dibiase.

Colleferro-Assessore-Rosaria-Dibiase-01«Abbiamo, purtroppo, avuto in eredità una situazione già compromessa sulla quale sarebbe stato necessario intervenire prima, negli anni precedenti – ha affermato l’Assessore Dibiase -. L’istanza concorsuale è stata presentata dagli Amministratori della Spa, durante il periodo di commissariamento del Comune. È stata una decisione presa senza alcuna condivisione del Socio Unico che anche in questo caso ha solo preso atto. A parte la drammaticità della situazione, nello specifico, che coinvolge un pezzo della storia della nostra comunità, mi sento di sottolineare come la gestione non razionale delle società partecipate in generale, mette a rischio la solidità economico finanziaria dell’Ente stesso.
La risoluzione positiva della vicenda relativa alla Farmacia Comune di Colleferro Spa, non solo potrà essere una grande vittoria politica per la nostra amministrazione ed il nostro Sindaco, ma sarà soprattutto la fine di una visione politica che “utilizzava” gli strumenti societari a disposizione dell’Ente a fini politico-clientelari…».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top