Il colleferrino doc Gen. S.A. Enzo Vecciarelli è il nuovo Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Italiana

GenSAEnzoVecciarelli-430

COLLEFERRO (RM) – L’Arma Aeronautica da oggi, 21 Marzo, ha un nuovo Capo di Stato Maggiore, è il nostro illustre concittadino Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli.

Nella riunione di oggi pomeriggio il Consiglio dei Ministri, infatti, su proposta del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, ha nominato ufficialmente (ma la notizia già circolava nei giorni precedenti) il Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli, alla carica di Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare.

Enzo Vecciarelli, orgoglio e vanto delle nostre genti
di Gianluca Cardillo

dir1-revL’odierna notizia relativa alla nomina a Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare del Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli (peraltro già insignito della Laurea Honoris Causa della nostra Upacas, Università Popolare della Santissima Trinità), è stata accolta negli ambienti militari e soprattutto dai colleferrini, con grande soddisfazione, forti sentimenti di sincero entusiasmo e di profondo orgoglio. È la prima volta, infatti, nella storia di questo giovane comune italiano (che da poco ha celebrato il suo ottantesimo anniversario di fondazione), che un militare di carriera raggiunge un così alto incarico al vertice dell’Arma Azzurra ed in assoluto.

L’Aeronautica Militare Italiana vanta a Colleferro una consolidata tradizione con la presenza di personaggi di spicco che si sono contraddistinti per svariati motivi. Tra questi, prima di tutti, ricordiamo le eroiche figure dei piloti della Seconda Guerra Mondiale generali Qurino Trento Vari, Medaglia d’Argento al Valor Militare (al quale è intitolata la locale sezione dell’Associazione Arma Aeronautica guidata dal Gen. Aldo Nanni) e Roberto Gaucci al quale la città di Colleferro ha intitolato una piazza.

A costoro si uniscono altri aeronautici che hanno dato lustro alla loro città. Tutto ciò è avvenuto anche in altri settori militari (e non solo) di Esercito, Marina, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato… Anche qui l’elenco, assai prestigioso, sarebbe piuttosto lungo da farsi… Tornando ad Enzo Vecciarelli (di cui si parla ampiamente nel servizio a seguire con una descrizione in “curriculum vitae”), non possiamo fare altro che sottolineare ancora una volta, le grandi e singolari doti professionali e militari legate ad un costante, diuturno ed incisivo impegno che ha visto nella spiccata produttività ed attaccamento ai valori morali e militari il suo principale “punto di forza”.

Il Gen. di S. A. Enzo Vecciarelli ha sempre “applicato” con grande logica, determinazione, forza, coraggio, competenza e soprattutto intelligenza, unitamente a chiarezza di vedute, il suo positivo stile di vita. Innate qualità, queste, mai disgiunte a grande umiltà e soprattutto riservatezza senza mai (ed assolutamente!) penalizzare trasparenza e correttezze interpersonali. Chi è allora veramente il generale Enzo Vecciarelli? È soprattutto un “colleferrino doc”, un uomo semplice e alla mano che ha sempre lavorato sodo, con spirito di sacrificio ed in silenzio operando con profonda umanità ed aiutando, generosamente, il prossimo senza mai perdere la bussola delle proprie umili e dignitosissime origini.

Figlio di un operaio delle fabbriche locali, amorevole padre assai laborioso, esemplare ed onesto, madre casalinga assai attenta alla crescita e all’educazione dei figli, insieme al fratello Venturino, il giovane Enzo è cresciuto, nel popolare rione di Colle S. Antonino, con un fortissimo senso del dovere, mai al di sopra delle righe, nel rispetto dei sani principi etici e morali, con l’assoluta consapevolezza che soltanto con lo studio, l’applicazione, la forza di volontà e la tenacia si potevano ottenere significativi e brillanti risultati nella vita. Ciò è quello che è accaduto nella sua vita costellata di piccole e grandi soddisfazioni, tangibili risultati e di successi, senza mai, però, aver grilli per la testa.

Il tutto all’insegna del sacrificio e dell’assoluta concreta visione della realtà. Ma il “self made man” Enzo Vecciarelli si è anche sempre fatto benvolere per la sua capacità di sapere ascoltare gli altri con la sua innata affabilità… Questo lo possono confermare coloro i quali hanno avuto modo di conoscerlo ed apprezzarne le genuine caratteristiche sociali ed umane unite ad una sempre presente “signorilità” nello stile di vita e nel comportamento sociale.

Un personaggio, insomma, assolutamente meritevole in tutti i sensi! Questa nomina arriva in un preciso momento assai delicato per il nostro Paese e per questo ed altri motivi siamo fermamente convinti che la scelta governativa sulla sua alta figura di uomo e militare rientri in una serie di considerazioni e motivate valutazioni fatte a trecento sessanta gradi successivamente alla già prestigiosa nomina dello scorso anno a Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa. All’amico Enzo, “generalissimo” più che mai, alla moglie e figlioli, ai familiari tutti giungano in questo momento di grandi soddisfazioni ed onori le nostre vivissime felicitazioni. Ancora buon lavoro, quindi, per conseguire sempre più proficui risultati per tutta l’Arma Azzurra e per l’Italia intera! Ad majora Enzo!

 

Gli Auguri e le congratulazioni del Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna •>

 

IL CURRICULUM…

GenSAEnzoVecciarelli-630Il Gen. Enzo Vecciarelli è nato a Colleferro (Roma) il 13 Maggio 1957.

Ha frequentato l’Accademia Aeronautica dal 1975 al 1979 con il Corso ‘Rostro II’; nel 1980 ha conseguito il brevetto di pilota presso la base aerea di Laughlin (Texas) e la qualifica di “Fighter” presso la base aerea di Holloman (New Mexico).

Dal 1981 è stato assegnato al IX Gruppo Caccia Intercettori del 4° Stormo di Grosseto, ricoprendo tutti gli incarichi operativi fino a quello di Comandante.

Dal 1993 al 1999 è stato impiegato presso il I Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica, prima con l’incarico di Capo Sezione Impiego Personale Dirigente e, con quello di Capo Ufficio Ordinamento.

Dal 1999 al 2002 è stato Comandante del 4° Stormo Caccia e Direttore del 4° Reparto Manutenzione Velivoli F-104.

Assegnato successivamente allo S.M. del Comando Logistico, dal 2002 al 2004 ha ricoperto gli incarichi di Capo Ufficio Pianificazione Generale, Capo Ufficio Operazioni e Vice Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare.

Nel 2003, nell’ambito dell’operazione Antica Babilonia, ha comandato il primo contingente aeronautico in Iraq presso la Base Aerea di Tallil (Nassiryia).

Dal 2004 al 2007 è stato impiegato presso il Segretariato Generale della Difesa quale Vice Capo del Reparto Politica degli Armamenti.

Dal 2007 al 2010 è stato impiegato presso l’Ambasciata d’Italia a Berlino quale Addetto per la Difesa e l’Aeronautica.

Dal 29 Settembre 2010 al 15 Luglio 2011 è stato comandante del Comando delle Forze da Combattimento a Milano.

Dal 22 Luglio 2011 il Gen. Enzo Vecciarelli è stato inoltre Capo di Stato Maggiore del Comando Squadra Aerea.

Dal 26 Febbraio 2015 al 21 Marzo 2016 è stato Sotto Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Dal 21 Marzo del 2016 è Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare.

Il Gen. Vecciarelli ha frequentato numerosissimi corsi di specializzazione tra cui: i Corsi Normale e Superiore della Scuola di Guerra Aerea di Firenze, l’Air War College presso la prestigiosa Air University di Maxwell (Alabama) e il Defence Resource Management Course presso il Naval Postgraduate College di Monterey (California).
È laureato in Scienze Aeronautiche presso l’Università di Napoli ‘Federico II’ e in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l’Università degli Studi di Trieste.
È insignito di numerosissime e meritate onorificenze nazionali ed internazionali tra cui quella di Commendatore al Merito della Repubblica, della Medaglia Mauriziana, della Medaglia Nato per le operazioni nella Ex-Jugoslavia e della Medaglia commemorativa per le operazioni di pace in Iraq.
Il Gen. Vecciarelli è sposato con la Signora Amelia e ha due figli, Claudio e Federica.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top