Elezioni Europee ed Amministrative 2024Elezioni Europee ed Amministrative 2024

Gavignano. Alla Biblioteca Ex Falegnameria, Sabato 2 Marzo alle ore 18, presentazione del romanzo d’esordio di Emilio Limone “Il mistero di Villa Feoli”

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

GAVIGNANO (Eledina Lorenzon) – Sabato 2 Marzo alle ore 18, alla Biblioteca Ex Falegnameria in Piazza della Repubblica, 1 a Gavignano, sarà presentato il romanzo d’esordio di Emilio Limone dal titolo “Il mistero di Villa Feoli”, edito da Ianeri Edizioni per la collana Le dalie nere, curata da Raffaella Catalano e Giacomo Caciatore.

L’evento è promosso dall’Associazione “Arte Libera – Mente Aps”, dialogherà con l’autore lo scrittore e docente di storytelling e di scrittura creativa Ettore Zanca.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

Dopo la  presentazione d’esordio il 17 Febbraio scorso ad Avellino, terra natia e sempre nel cuore dell’autore, questa seconda presentazione a Gavignano rappresenta un omaggio al paese dove Emilio Limone, Maresciallo dell’Arma dei Carabinieri, ha prestato la sua opera in qualità di Comandante di Stazione.

Un giallo che catturerà il lettore dalla prima all’ultima pagina, una trama avvincente che si snoda tra suggestioni e misteri, ma come tiene a sottolineare l’autore ha voluto sviluppare “una storia che non fosse un thriller duro e crudo, ma che potesse abbracciare ogni sentimento” così da permettere al lettore di vivere anche momenti di leggerezza.

RI...BELLI ParrucchieriRI...BELLI Parrucchieri

La vicenda si svolge a Rofi Terme, cittadina laziale di fantasia, negli anni addietro fiore all’occhiello del turismo e ancora affascinante nonostante la crisi economica. Protagonista il Maresciallo avellinese Ettore Festa, Comandante della locale stazione dei Carabinieri e prossimo alla pensione.

La vicenda prende le mosse dalla partita a cui il Maresciallo assiste insieme al figlio, incontro che vede l’Avellino Calcio in campo fallire un calcio di rigore che gli avrebbe consentito di arrivare in serie A, e quando il figlio, vedendo la sua delusione, gli fa notare che in fondo è soltanto una squadra di calcio, Il Maresciallo fa presente che “una maglia da calcio non si impregna solo del sudore di chi l’ha indossata, odora di origini, tradizioni, appartenenza e ricordi di infanzia, trattiene il profumo dei nostri vitigni, dei noccioli, dei castagni della terra arata e bagnata dalla pioggia, delle lacrime di chi parte, ma lascia il cuore sempre qui”.

Per superare il rammarico il Maresciallo Festa, si getta totalmente nel lavoro, alla ricerca dell’autore dell’omicidio di uno degli eredi della sontuosa Villa Feoli, trovato morto con un tagliacarte conficcato nel collo.
Pur affidandosi alla razionalità che lo ha sempre contraddistinto nel corso della carriera, Festa rischia di essere travolto da suggestioni inquietanti, dovute ai misteri che riguardano la nobiliare dimora, già teatro di misteriosi rituali ottocenteschi e connessioni esoteriche e di un altro brutale assassinio .
A coadiuvare l’opera di investigazione, i commilitoni Antonio Iodice, Rosario Luiso e Francesca Zanca, con l’ausilio dell’affascinante vigilessa Celeste Romano che uniranno le forze per risolvere il caso, tra colpi di scena, esigenze familiari e le pressioni dei vertici per l’individuazione del colpevole. Come in ogni romanzo giallo non possiamo svelare il finale, “ma vi assicuriamo che il colpevole non è il maggiordomo”.

Emilio Limone è nato ad Avellino nel 1986, è giornalista pubblicista e Maresciallo dei Carabinieri. Ha intrapreso l’attività giornalistica giovanissimo collaborando con quotidiani, televisioni, periodici, siti web, agenzie di media monitoring, riviste istituzionali e uffici stampa. Con Massimo Gramellini, Mario Tozzi e altri autori, è tra le firme dei prestigiosi prodotti editoriali 2023 e 2024 dell’Arma, presentati da Amadeus all’Auditorium Parco della Musica di Roma lo scorso mese di Novembre.
Ha pubblicato una raccolta di poesie dal titolo “Le poche righe sopravissute (NeP Edizioni, 2014), ed il saggio “Sfogliando una fiamma. Storia letteraria dei Carabinieri” (Ianieri Edizioni, 2021). Tanti i Premi ottenuti nell’ambito di concorsi letterari per la poesia ed i racconti brevi.
La scorsa estate è stato protagonista, con successo,,a Gavignano, insieme ad Ettore Zanca e Diego Colaiori, dello spettacolo “I nostri ricordi”, che racconta la storia più sconosciuta di tre campioni del calcio : Socrates, Diego Armando Maradona e Paolo Rossi. Uno spettacolo che sarà replicato in molte altre location.