• Senza categoria

Frosinone. Arrestati due latitanti albanesi e 600mila euro di refurtiva recuperata

Nola FerramentaNola Ferramenta

Per irrompere nell’appartamento sono intervenuti i Nocs

Per irrompere nell’appartamento sono intervenuti i Nocs

FROSINONE – La Polizia Stradale di Frosinone ha arrestato due latitanti albanesi e sequestrato refurtiva per un valore di circa 600 mila euro.
Gli agenti hanno scovato i due latitanti partendo da due rapine commesse, a giugno, a distanza di pochi giorni l’una dall’altra, ai danni delle casseforti dell’impianto di carburanti Shell e degli autogrill dell’area di servizio “La Macchia” nel comune di Anagni (Frosinone).
Le indagini, infatti, hanno consentito di risalire a un gruppo di albanesi che si nascondeva in una abitazione nel comune di San Marcellino (Caserta). In quel “covo” veniva tenuta anche la refurtiva dei furti e delle rapine.
L’arresto è avvenuto con un blitz dei N.O.C.S. (Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza), per la pericolosità della banda che poteva far uso di armi.
A seguito dell’irruzione, due uomini che si trovavano all’interno dell’appartamento hanno tentato inutilmente la fuga, gettandosi dal terzo piano sopra una tettoia sottostante.
Durante l’operazione sono stati sequestrati denaro, argenteria, monili in oro oltre a tre auto utilizzate dalla banda.

Potrebbero interessarti anche...

Top