Ferentino. Estorce centinaia di euro all’ex compagna minacciando di pubblicare sul web video compromettenti. 41enne del luogo arrestato dai Carabinieri

Nola FerramentaNola Ferramenta

FERENTINONella serata di ieri, 26 Luglio, a Ferentino, i militari della locale Stazione Carabinieri agli ordini del M.llo Raffaele Alborino e quelli del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Anagni, coordinati dal Cap. Camillo Giovanni Meo nel corso di un preordinato servizio di Polizia Giudiziaria, traevano in arresto un 41enne del posto (già censito per omicidio colposo e guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti), in quanto responsabile di “estorsione continuata”.

L’uomo, al termine di una relazione extraconiugale, poneva in essere una richiesta estorsiva nei confronti della ex compagna, pretendendo e riuscendo tempo addietro ad ottenere la somma di 800 euro contanti avendola minacciata del fatto che avrebbe pubblicato video compromettenti riguardanti il loro rapporto sentimentale.

Pubblicità su Cronachecittadine.itPubblicità su Cronachecittadine.it

Il 41enne, nella mattinata di ieri, inviava un messaggio alla vittima pretendendo un’altra somma contante, stavolta di 500 euro che la donna avrebbe dovuto consegnargli nel pomeriggio, oltre ad euro 5000 che la stessa avrebbe dovuto consegnargli il successivo 29 Luglio, sempre con la medesima minaccia di divulgare video a sfondo sessuale.

Per nulla intimidita, la 40enne presentava formale denuncia presso il locale Comando Stazione Carabinieri che predisponeva un idoneo servizio di Polizia Giudiziaria presso il luogo di incontro dei due, procedendo così all’arresto in flagranza di reato dell’estorsore, subito dopo aver preso le banconote contanti per la somma pattuita di 500 euro che i militari, d’accordo con la vittima, avevano già provveduto a fotocopiare.

Inoltre, i primi accertamenti espletati hanno escluso che sul telefono cellulare del reo siano stati realizzati e divulgati i video oggetto dell’estorsione; il denaro è stato restituito alla vittima.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Anagni a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top