Corte d’Appello di Roma. Antonio Mura è il nuovo Procuratore Generale. Nominato all’unanimità dal plenum del Consiglio Superiore della Magistratura

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA – Antonio Mura è il nuovo Procuratore Generale di Roma essendo stato nominato all’unanimità dal plenum del Consiglio Superiore della Magistratura per ricoprire tale incarico.

Mura, attuale Procuratore Generale di Venezia, prende il posto, vacante dallo scorso novembre, di Giovanni Salvi, scelto per guidare la Procura generale della Corte di Cassazione.

Nato a Sassari 66 anni fa, magistrato dal 1981, Mura è stato prima Pubblico Ministero a Livorno, e dal 1986 al 1990, è stato addetto all’ufficio studi del Consiglio Superiore della Magistratura.

Giudice a Firenze, tra il 1994 e il 1998, è tornato a Palazzo dei Marescialli come Consigliere Togato e, rientrato in ruolo, ha svolto funzioni di sostituto Procuratore Generale in Cassazione. Sul suo tavolo sono finiti tanti importanti processi: quelli sugli omicidi di Maurizio Gucci, della giornalista Ilaria Alpi e dell’operatore Miran Hrovatin, dei giudici Ciaccio Montalto e Rosario Livatino. Un lungo elenco che vede anche i giudizi sulla morte del piccolo Samuele Lorenzi a Cogne e sul crack Parmalat e il processo all’ex capo del Sisde Bruno Contrada.

Dal 1998 e fino al 2014 è stato Capo Dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero della Giustizia e dal dicembre 2017 era Procuratore Generale della Corte d’Appello di Venezia.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top