“Con gli occhi dei Virus” del Dott. V. Franco Ragusa. È questa la storia della vita di 4 Virus che cercano di entrare nel corpo dell’uomo.

Nola FerramentaNola Ferramenta

(Luciana Vinci) IL PROBLEMA molto grave del Covid 19 si era evidenziato fin dall’inizio della malattia, definita, nello scorso anno, come “prima fase”, e la sua diffusione nel mondo intero ha creato questa enorme Pandemia, che riguarda tutti gli Stati.

E, proprio, quando a maggio scorso, si parlava della “seconda fase della malattia”, abbiamo scritto che i problemi erano gli stessi della prima fase.
Nel corso dell’anno, abbiamo scritto più volte, di fare molta attenzione alle prescrizioni necessarie per prevenire la malattia di questo Covid 19, particolarmente contagioso e con esiti, all’epoca per le persone anziane, gravissimi, ovunque, per la vita.

Ed, ora, dopo pochi mesi, nella “terza fase” di questa malattia Covid 19, come viene definita, i problemi sono gli stessi della prima e seconda fase, e, in più, abbiamo “varianti di questi Virus”, che creano problemi anche a bambini e giovani, ripetiamo proprio in questa “terza fase”.

Avevamo già visto attentamente quanto il Dott. Ragusa, che noi conoscevamo da decenni per aver diretto l’Allergologia nell’Ospedale Cartoni di Rocca Priora, per le sue Specializzazioni in Malattie Polmonari, Allergologia e Immunologia Clinica, per i suoi volumi, tra questi ricordiamo il primo “Atlante di Allergologia”, per le tante interviste su molte malattie e per il suo volume “Con gli occhi dei Virus”: volume di grande attualità, attualmente su Amazon Ebook leggibile sulla piattaforma Kindle, e che avevamo trovato interessantissimo per vari motivi: a lui abbiamo chiesto “Le Varianti dei Virus di grandissima attualità”.

RIPORTIAMO la sua risposta:

“CON GLI OCCHI DEI VIRUS” del Dott. V. Franco Ragusa

Nel cap. 13 del racconto “Con gli occhi dei virus”

“Cito, rivolto a Dodo, suggerì: “Avrei fatto una pensata, secondo me geniale, studiando i manuali che mi avevi consigliato tempo fa: che ne dici di percorrere una terza via e provare a mutarci e diventare più buoni, per convivere con l’ospite?”.

I virus hanno la capacità, insita nel loro materiale genetico, di mutare, di cambiare qualcosa, non per diventare più cattivi: perché morendo l’ospite anche loro scomparirebbero.

Le mutazioni virali hanno lo scopo principale di farli entrare più facilmente nelle cellule e non essere distrutti dalle numerose cellule del sistema immunitario.

Quindi queste variazioni che attualmente sono più attive nel mondo la Variante Inglese la variante Sudafricana, quella Brasiliana e in ultimo anche quella Scozzese consentirebbero ai virus di essere più contagiosi e al tempo stesso si adatterebbero meglio all’uomo.

Queste varianti, a differenza dei Coronavirus che abbiamo conosciuto nei primi mesi del 2020, oltre ad essere molto contagiosi sarebbero in grado di infettare anche le cellule dei giovani e dei bambini”.

Il Dott. Ragusa con questo volume ha risposto alle domande dei suoi pazienti.

Naturalmente, ora, dovremmo parlare del suo volume “Con gli occhi dei Virus”: che ha un dialogo particolare per essere rappresentato in teatro.

Abbiamo detto al Dott. Ragusa che questo suo testo, da noi fatto illustrare dall’artista, scultrice, pittrice, musicista per gli ammalati ed attrice, Antonella Brindisi, dovrebbe avere un seguito audiovisivo: essere rappresentato online, tramite le piattaforme di videoconferenza “Zoom, Google Meet ed altre” perché gli spettatori si rendessero conto di che cosa sia veramente questa malattia Covid 19.

Oggi come oggi è possibile vederlo solo online: la trama del volume riguarda 4 Virus: Abu, Bico, Cito e Dodo, ed i loro sistemi per entrare negli umani e coloro che cercano di fermarli: e qui c’è tutta una storia particolare: è come una guerra che crea tanto male all’organismo.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top