Colleferro. Via Carpinetana, da 50 a 20Km/h in pochi metri e poi… l’autovelox! (FOTO)

Nola FerramentaNola Ferramenta

[wowslider id=”13″]

 

COLLEFERRO (RM) – Siamo a Colleferro, su Via Carpinetana, nel tratto di strada che collega la rotonda del bivio di Segni, all’incrocio per il Liceo scientifico, direzione Carpineto… Subito dopo è territorio del Comune di Segni, e termina la cosiddetta “traversa interna”…
Ebbene, nei giorni scorsi, su questo tratto sono spuntati 6 nuovi segnali con limiti di velocità, 3 per senso di marcia, i quali, rispetto al limite “standard” per il centro cittadino di 50 Km/h, impongono il limite decrescente da 40 a 30 a 20Km/h…
Tali segnali sono stati apposti sui pali della luce o su quelli dedicati alla toponomastica, decisione che lascia evidentemente intendere che l’intervento deve essere stato messo in opera in fretta e furia…
In ordine sparso, poi, a ridosso dello stesso “imbuto”, compaiono dei cartelli che avvisano gli automobilisti che si è in prossimità di una “uscita autocarri”, senza alcun segnale di pericolo generico, del quale tali cartelli sarebbero stati doverosa precisazione… 

Nel pomeriggio di mercoledì, al culmine dell’imbuto (dove il limite è di 20Km/h), si erano anche appostati gli agenti della Polizia Locale con l’autovelox!
Per gli automobilisti che entravano in città non c’era scampo: dovevano scegliere tra il farsi tamponare da chi li seguiva, o prendersi la multa…

Lungi da noi l’idea di discutere sull’importanza del cantiere, sulla quale pure si potrebbe, ma qualche considerazione va fatta…
Il codice della strada (art. 39) prevede che la distanza tra un segnale verticale ed il ciglio del marciapiede deve essere non superiore ad 1 metro: il primo segnale che limita la velocità a 40Km/h – in direzione centro-città – è appeso ad un palo della luce ad una distanza ben superiore…
Probabilmente il successivo segnale che limita la velocità a 30Km/h è a distanza adeguata dal ciglio (attaccato ad un palo della luce con degli estensori verso la carreggiata), ma purtroppo è parzialmente coperto dai rami degli alberi…

Per chi entra in città dalla Via Carpinetana, dunque, ci si trova improvvisamente con un limite di velocità ridotto da 50Km/h a 20km/h e, di lì a niente, l’autovelox pronto a castigare…
Siamo tentati, poi, di invitare tutti i nostri lettori-automobilisti, che passano su quel tratto di strada, a rispettare rigorosamente (pena la probabile presenza dell’autovelox!) il limite dei 20Km/h, non uno di più, sempre che il tachimetro sia in grado di indicarli adeguatamente (alcuni tachimetri partono da 20Km/h!)… Per poi verificare l’aumento del traffico e delle polveri sottili emesse lungo la successiva salita…

Alcuni dei nostri lettori automobilisti hanno laconicamente affermato: «Il Gaia non paga… il Comune deve fare cassa…».
Certo… siamo alle solite… Non si può non rilevare l’ostinazione con cui la maggior parte dei corpi di Polizia Locale eviti accuratamente di preoccuparsi di prevenzione e di sicurezza stradale. Non è così che si fa educazione stradale, non è così che ci si guadagna la fiducia ed il rispetto dei cittadini…

 Giulio Iannone

 

Giulio Iannone

Cognome: IANNONE. Nome: GIULIO. Nato a: COLLEFERRO (Roma). Il: 12 giugno 1963. Stato Civile: Coniugato, tre figli. Hobbies: Webmaster, Informatica, Rotary Club, Lettura, Vela, Sub, Tv Sat. Giornalista iscritto all'Albo dal: 1991. Altri incarichi: VicePresidente Nazionale dell'A.C.A.S.