Colleferro. Verrà inaugurata Sabato 13 Maggio la I Mostra collettiva di beneficenza dedicata ad Elvio Albanese organizzata dall’Ass. “Gli ArTangeli”

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (RM) – Verrà inaugurata Sabato 13 Maggio alle ore 11,30 in Via Laurenti 3 (ex Agenzia assicurativa Lozzi) a Colleferro, la I Mostra collettiva di beneficenza, organizzata dall’Associazione Culturale “Gli ArTangeli”, con il patrocinio del Comune, in onore dell’avvocato Elvio Albanese.

«Questa mostra l’abbiamo dedicata ad Elvio – ci dicono dall’Associazione – che non amava solo la musica, ma anche la letteratura, le arti visive… Lui adorava il Caravaggio e spesso ci recavamo a Roma nella Chiesa di S. Luigi dei Francesi, proprio per i quadri lì esposti… Tempo addietro, con la radio, organizzò la Notte dei poeti, che ha contenuto anche creazioni artistiche di carta…».

La mostra [il programma qui accanto – click sull’immagine per ingrandire •>], dunque, aprirà i battenti al pubblico a partire da questo Sabato 13 Maggio.
Alle 11:30 avrà luogo l’inaugurazione, con i saluti da parte dell’Amministrazione Comunale di Colleferro, Pierluigi Sanna.
A seguire ci sarà un intervento introduttivo alla mostra, a cura del consiglio direttivo.
Nel pomeriggio, a partire dalle 16:30, sono previsti gli interventi dei professori Biagio Cacciola e Fausta Dumano, ai quali faranno seguito i racconti sulla storia di Colleferro di Felice Lozzi, il tesseramento dei sostenitori e la pesca di beneficenza.

L’associazione “Gli ArTangeli” è senza fini di lucro e si propone di promuovere, diffondere e supportare la cultura, l’arte, i beni culturali e quanto altro rientri nel campo della creatività, in un contesto rappresentativo capace di coinvolgere tutti i settori, tra i quali: le Arti circensi, Arti culinarie, Arti linguistiche-dialettali e cultura popolare, Arti sportive, Arti di strada, Arti orafe, Arti visive, Audiovisivi, Canto, Cinema, Critica d’Arte, Danza in tutte le sue più diverse espressioni, Editoria, Fotografia, Letteratura, Moda, Musica, Opera Lirica, Poesia, Pittura, Scultura, Teatro, TV, Web e WebArt, ecc.; di sostenere le realtà artistiche presenti sul territorio locale, italiano e comunitario cui opera.

L’Associazione, inoltre, intende valorizzare e sostenere il libero pensiero, l’espressione creativa e la produzione di cultura quali fondamentali strumenti di emancipazione della donna e dell’uomo, incoraggiando il dialogo fra i diversi patrimoni di conoscenza locali, nazionali e internazionali, nel rispetto della tutela e del confronto nelle diversità.

Questa mostra fa parte del più vasto progetto di sviluppare e potenziare la solidarietà e la cooperazione tra e con le organizzazioni artistico-culturali e di educazione all’arte, di favorire il confronto creativo intergenerazionale e l’affermarsi di nuovi talenti.

Essa diventa un ulteriore momento di riflessione personale e/o collettiva, un criterio di verifica delle capacità di ciascuno di rapportarsi con gli altri. Il rapporto arte visiva/espressione pittorica è sembrato il giusto binomio per intervenire ed operare anche con un linguaggio diretto e immediato, come lo è la pittura, tra la popolazione e gli artisti, per facilitare quello scambio anche intergenerazionale, perché l’Arte, intesa nella sua interezza, è un elemento fondante della natura umana, e lo è soprattutto della nostra cultura.

«È per queste intenzioni – hanno aggiunto i sostenitori dell’Associazione – crediamo, che il Comune di Colleferro, particolarmente sensibile verso le citate tematiche, ci ha concesso il patrocinio. E di questo ringraziamo in particolar modo il Sindaco».

Gli eventuali utili che dovessero risultare dopo la chiusura della mostra saranno devoluti in favore della Unità Operativa di Hospice e Cure Palliative dell’INI – sede di Grottaferrata.
In memoria di Elvio.

Potrebbero interessarti anche...

Top