Colleferro. Tre testine in terracotta risalenti al periodo VI-IV sec. a.C. donate dalla Famiglia Omero Marini al Museo Archeologico [Foto]

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (RM) – Nei giorni scorsi il Museo Archeologico di Colleferro si è arricchito di tre preziosi “pezzi” risalenti ad un periodo che va dal VI al IV Secolo a.C.

Si tratta di tre teste femminili in terracotta delle quali due, le più piccole, sono “testine” muliebri databili nell’ambito del IV-III sec. a.C., mentre la terza – grande il doppio – è una mezza testa femminile, di profilo, con il tipico copricapo a Tutulus di origine etrusca e con capelli a boccoli ricadenti sulle spalle. Quest’ultimo reperto è più antico essendo databile tra il VI ed V sec. a.C.

I reperti in questione sarebbero stati ritrovati all’interno di un pozzo, ancora esistente, appartenente ad una casa colonica situata sul crinale del colle dell’area adiacente al Castello di Piombinara.

Sono stati custoditi e conservati per lungo tempo dalla famiglia Omero Marini che all’alba dei suoi 92 anni ha deciso di donarle al Museo Archeologico di Colleferro.

La consegna ufficiale dei reperti nelle mani del Direttore del Museo Angelo Luttazzi, è avvenuta presso il Palazzo Comunale alla presenza del Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, di Omero Marini, della consorte Luisa e della figlia Federica.

Potrebbero interessarti anche...

Top