Colleferro. Sul “ponte della discordia” i Consiglieri metropolitani Sanna e Cacciotti replicano al M5S

COLLEFERRO (RM) – Riceviamo e pubblichiamo la replica dei Consiglieri metropolitani Pierluigi Sanna e Mario Cacciotti (Sindaco ed ex Sindaco di Colleferro), al Movimento 5 Stelle in merito alla questione del mancato finanziamento del progetto del ponte tra via Fontana dell’Oste e via Carpinetana da parte della Città Area Metropolitana di Roma.

«Ad oggi ci stiamo ancora domandando – afferma il Sindaco Sanna – le reali motivazioni che non hanno consentito al vice Sindaco Fucci di firmare il decreto per l’approvazione definitiva del finanziamento relativo al progetto del ponte tra via Fontana dell’Oste e via Carpinetana.
Per questo motivo ho intenzione, insieme al Consigliere Cacciotti, di presentare un’interrogazione alla Sindaca Raggi per conoscere le ragioni della incomprensibile scelta del vice Sindaco Fucci poiché l’iter Amministrativo di approvazione del bilancio di previsione 2016 si era completato e tale finanziamento era stato stanziato. 
Si è sdegnati quando un progetto, che riveste un’importanza strategica per la collettività, viene improvvisamente e senza alcuna giustificazione eliminato dai finanziamenti previsti in un bilancio già approvato.
Si allegano qui le copie della proposta di decreto non firmate da Fucci (altro che chiacchiere) •>. 
Comprendo che governare è difficile ma chi amministra ed ha scelto di avere questa responsabilità deve governare in modo trasparente e sano. 
Le decisioni non possono essere prese di “pancia” ma soprattutto devono avere una logica perché il comportamento di Fucci non lede la mia persona ma è una mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini di Colleferro».

«Il progetto ha ricevuto tutte le approvazioni e i pareri favorevoli ad oggi – aggiunge il Consigliere Mario Cacciotti – quindi non esiste nessuna giustificazione in merito al mancato finanziamento. 
Il M5S di Colleferro, nel proprio comunicato di risposta, ammette che tale scelta colpisce il nostro territorio già penalizzato in termini di inquinamento atmosferico quindi mi domando perché invece di polemizzare con il sottoscritto non chieda spiegazioni ai propri referenti provinciali, indignandosi loro per primi, senza addurre come giustificazione la situazione economica di dissesto dell’Area Metropolitana».

«Non ignoro la condizione nella quale verte il bilancio dell’Area Metropolitana – conclude il Sindaco Sanna – ma si finisce l’iter di approvazione fino alla firma del decreto e alla determina del Dirigente. Se è in atto una procedura di dissesto il processo si dovrebbe bloccare prima e soprattutto dovrebbe riguardare ogni altro finanziamento stanziato anche per quei Comuni ove ad amministrare è il Movimento a 5 Stelle.
 Garantiamo che l’interrogazione non sarà un bluff ma un chiarimento vero per capire e far capire ai cittadini di Colleferro la realtà dei fatti».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top