Colleferro. Salva la vita ad un 45enne di Artena in arresto cardiaco. L’infermiere professionale Marco Marcotulli del 118 premiato dal Sindaco Sanna

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO | ARTENA – Nella mattinata di oggi, Sabato 25 Maggio, un’atmosfera carica di emozione ha pervaso il Comune di Colleferro dove il Sindaco Pierluigi Sanna ha conferito una targa di riconoscimento a Marco Marcotulli, infermiere professionale che presta servizio presso il 118 locale.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

La targa, consegnata alla presenza del Presidente del Consiglio Comunale Emanuele Girolami, e della famiglia dell’infermiere, celebra il coraggio e la professionalità di Marco Marcotulli, protagonista di un gesto eroico che ha salvato la vita ad un uomo.

Lo scorso 25 Aprile, durante un turno di lavoro, Marcotulli è stato chiamato per un intervento di emergenza ad Artena: un uomo di 45 anni era stato colto da arresto cardiaco mentre si trovava in casa con la moglie.
Con prontezza e sangue freddo, l’infermiere ha avviato le manovre di rianimazione, riuscendo a riportare in vita il paziente.

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

Durante la cerimonia, il Sindaco di Colleferro ha elogiato il lavoro dell’infermiere, sottolineando la sua dedizione e passione per la propria professione, sempre pronto a mettere in gioco le sue capacità per aiutare gli altri.

È stato inoltre evidenziato il suo percorso professionale impeccabile, caratterizzato da un impegno costante, da una grande competenza e da una profonda umanità.

Visibilmente commosso, Marco Marcotulli ha espresso la sua gratitudine per il riconoscimento ricevuto.
La sua prontezza d’animo e la sua competenza hanno salvato una vita, ma anche la targa ha una valenza particolare: un tributo alla dedizione, all’impegno e alla capacità degli infermieri di agire in situazioni di emergenza.

Infatti, l’onorificenza consegnata a Marco Marcotulli non si limita a celebrare il suo eroico gesto, ma diventa un simbolo tangibile del valore della professionalità e del coraggio degli infermieri, figure spesso sottovalutate ma che, ogni giorno, silenziosamente, dedicano la loro vita al prossimo.

La storia di Marcotulli ci invita a ricordare che dietro ogni divisa c’è un individuo con un cuore grande e una passione per la propria professione ed è inoltre un’esortazione a riflettere sul prezioso lavoro degli infermieri e sull’importanza di riconoscere loro ruolo fondamentale nella nostra società.

Veronica Tomaselli