Colleferro “Presepiando nei Rifugi”. Niente Presepe Vivente, al suo posto una interessante mostra fotografica in collaborazione con l’Unitre. Inaugurazione Domenica 19 Dicembre

Nola Ferramenta Natale 2021Nola Ferramenta

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – I Rifugi Antiaerei di Via Santa Bibiana a Colleferro riaprono le loro porte per le Festività natalizie, anche se non sarà possibile, per il secondo anno consecutivo, causa Covid 19, mettere in scena il “Presepe vivente nei Rifugi”, appuntamento ormai consolidato ed atteso dalla cittadinanza.

Quest’anno sarà infatti una mostra fotografica dedicata ai Presepi realizzati dal Prof. Domenico Narducci, in collaborazione con l’Unitre – Università delle tre Età di Colleferro-Segni-Artena-Paliano e Patrocinata dal Comune di Colleferro a ricreare la magica atmosfera del Natale nei Rifugi.

Stagione Teatrale Vittorio VenetoStagione Teatrale Vittorio Veneto

«In mostra – ha dichiarato il Prof. Narducci – si potranno ammirare foto di vari presepi, in genere di piccole dimensioni o comunque concentrati sulla natività con varie ambientazioni e materiali diversi di recupero: cartone, polistirolo, pietre di varie provenienze raccolte in momenti e luoghi diversi, accostati per cromia, forma ecc.
Alcuni lavori sono realizzati in ceramica biscotto o invetriata, una Sacra Famiglia realizzata in ceramica di circa un metro, è ispirata alle ceramiche di Castelli, (ricordate il presepe di Piazza S Pietro dello scorso anno?).
L’opera è stata realizzata tanti anni fa recuperando, in un laboratorio di ragazzi, materiali rotti e abbandonati che ho recuperati e restaurati. Ci sono poi le foto di vari personaggi in terracotta, circa una quarantina, realmente vissuti che fanno parte della mia famiglia o che comunque hanno vissuto nel 1900, infatti l’ho chiamato “Presepe ’900”, perché arriva ai miei figli e in più ci sono personaggi che ricordo per qualche motivo. Infine i tre Re Magi che ho immaginato possano essere tre uomini che hanno operato per la pace: Papa Giovanni XXIII, Gandhi e Nelson Mandela”».

Dunque non ci resta che attendere Domenica 19 Dicembre alle ore 16 con apertura fino alle 18 per l’inaugurazione e visitare questa mostra fotografica, scendendo nella città sotterranea.

Sarà in seguito possibile visitare la mostra anche il 29 Dicembre, il 2 ed il 6 Gennaio 2022, sempre allo stesso orario, con presentazione di green pass nel rispetto della normativa anti covid19, previa prenotazione entro e non oltre il giorno precedente la visita, inviando una e-mail all’indirizzo: cerimonialecolleferro@gmail.com.

Domenico Narducci, nato a Fasano (Br), precisamente nella Frazione di Pezze di Greco è legatissimo alla sua terra, alle sue origini e ai suoi vissuti d’infanzia. Colleferrino d’adozione, è stato per anni Insegnante d’arte presso l’Istituto Comprensivo M. Hack e numerose opere realizzate, sia in ambito scolastico con gli studenti della Scuola Media Leonardo Da Vinci che con i partecipanti al laboratorio Espressivo-Creativo tenuto presso l’Unitre di Colleferro, sono posizionate nel Comune e nella Sala d’Attesa della Stazione Ferroviaria. Attualmente è Direttore dei corsi dell’Unitre di Paliano.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top