Elezioni Europee ed Amministrative 2024Elezioni Europee ed Amministrative 2024

Colleferro. “Posa della prima pietra” del nuovo Ipia “P.P. Delfino” che sorgerà in Via del Pantanaccio a Colle dell’Elefante

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO — In Via del Pantanaccio a Colleferro, nella mattinata di oggi, 15 Gennaio, il Sindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale, On.le Roberto Gualtieri, ha ufficialmente inaugurato il cantiere che vedrà la realizzazione della nuova sede dell’Ipia “Paolo Parodi Delfino” che tornerà in centro città dopo la ventennale parentesi di Via Palianese.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

La “prima pietra” del cantiere, rappresentata per l’occasione da una pergamena – sottoscritta dal Sindaco Metropolitano Gualtieri e dal Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna – è stata simbolicamente “piantumata” nell’area in cui verrà realizzata la nuova struttura.

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

«Quest’opera realizza un passaggio importante per la vita della città di Colleferro ed in particolare per gli studenti dell’Ipia – ha affermato Roberto Gualtieri, Sindaco della Città Metropolitana di Roma -.
Questa scuola, che forma quadri importanti per l’industria, per la nostra manifattura, in settori tecnologicamente all’avanguardia mondiale rappresentando un polo di formazione per una futura buona occupazione, verrà realizzata seguendo un progetto che, già di per sé, ci proietta nel futuro, per l’operatività, l’organizzazione degli spazi ed anche per la sostenibilità ambientale.

Con un investimento di 12.650.000 euro, finanziati per metà con fondi del Pnrr e metà fondi Città Metropolitana questa nuova scuola sarà dotata di 15 nuove aule didattiche, quattro moderni laboratori, una palestra, e sarà all’avanguardia in tema di sostenibilità, grazie ai pannelli fotovoltaici, all’isolamento termico e ad impianti ad alta efficienza energetica.
Questo istituto, che prevediamo di consegnare entro l’8 Marzo 2026, sarà un luogo in cui formazione, cultura, inclusione sociale e sostenibilità ambientale si fonderanno indissolubilmente, dando vita a un modello di cui andare davvero orgogliosi.

Inoltre, il progetto prevede il recupero e la valorizzazione della Strada Glareata, di età repubblicana, costituita da ciottoli di calcare, che si trova all’esterno della scuola e che renderà ancora più unico questo luogo.

Ringrazio il Vicesindaco Metropolitano Pierluigi Sanna, Sindaco di Colleferro, il consigliere delegato Daniele Parrucci e tutti gli uffici e i tecnici per il grande impegno che ha portato a questo eccellente risultato. La scuola è per noi una priorità, per un Paese migliore, più moderno e più giusto.

Sarà un fiore all’occhiello per Colleferro e per l’intero comprensorio…».

«Ringrazio il Sindaco Roberto Gualtieri per la sua presenza qui oggi – ha dichiarato il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna – ed allo stesso modo ringrazio il Consigliere Metropolitano con Delega per Edilizia scolastica Daniele Parrucci perché se tutto questo verrà realizzato è anche merito suo che si è dedicato come nessuno mai al settore dell’edilizia scolastica portando a casa in questi due anni risultati imponenti. Ringrazio i Sindaci presenti, i Consiglieri Regionali, i Consiglieri Comunali, gli Assessori, le forze dell’Ordine, le associazioni e soprattutto gli studenti di questa che è la madre di tutte le scuole di Colleferro.
L’Ipia è la scuola della fabbrica dove tutti coloro che hanno lavorato in fabbrica si sono formati.
La scuola che era in Piazza Italia è stata la scuola del Novecento, quella che nascerà qui sarà la scuola del nuovo millennio. È questo l’augurio più grande che facciamo all’Ipia questa mattina.
Al netto della parentesi su Via Palianese, cui quest’opera metterà fine, questa realizzazione rappresenta per noi iuna grande soddisfazione. La scuola torna in centro, ci sono i marciapiedi, qui vicino sorgerà la nuova fermata dei pullmann… SAmbrano cose evidenti, scontate, ma per vent’anni non lo sono state… I ragazzi non dovranno più andare a piedi lungo la provinciale e la fatiscenza non sarà più all’ordine del giorno.
Da questo punto di vista non si può non ringraziare Città Metropolitana. Al di là del mio ruolo di Vicesindaco, questo lavoro la Città Metropolitana lo svolge ogni giorno in tanti luoghi dell’area di competenza nei quali si costruiranno nuove scuole. E le nuove scuole, soprattutto quelle che riguardano la professionalizzazione dei ragazzi, saranno a disposizione di un’industria moderna, che cresce e che porta l’Italia in Europa e nel Mondo. Non ci si vergogna, almeno qui da noi, di lavorare, un diritto sancito dal primo articolo della nostra Costituzione, quindi buon lavoro a tutti…».

All’evento – con tanto di Banda Filarmonica Città di Colleferro – erano presenti – oltre al Sindaco Gualtieri ed al Sindaco di Colleferro Sanna – anche il Consigliere Metropolitano con Delega all’Edilizia scolastica, Daniele Parrucci, la Consigliera regionale Eleonora Mattia, il Sindaco di Labico, Danilo Giovannoli, il Vicesindaco di Colleferro, Giulio Calamita, il Vicesindaco di Gavignano, Marco Canali, l’Ass. all’Edilizia scolastica di Colleferro, Diana Stanzani, il Presidente del Consiglio comunale di Colleferro Emanuele Girolami, rappresentanti delle Forze dell’Ordine operanti sul territorio, la Dirigente Scolastica dell’Ipia, Maria Benedetti, i dirigenti scolastici dell’Itis Cannizzaro, del Liceo Marconi, e dell’Istituto comprensivo “Margherita Hack”, insegnanti e studenti.