Colleferro. Paniccia: «Quartiere S. Bruno con acqua limitata. Il silenzio dell’Amministrazione fa infuriare i cittadini…»

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (RM) – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma del coordinatore comunale di “Direzione Italia” Remo Paniccia, in merito alle limitazioni di erogazione acqua nel Quartiere S. Bruno.

«Il silenzio assordante dell’Amministrazione Sanna fa infuriare gli abitanti del Quartiere San Bruno!

E dal 1° Giugno c.a. che Acea ha limitato l’erogazione dell’acqua nelle abitazioni del quartiere San Bruno, più precisamente in Via Degli Oleandri e vie limitrofi.

Gli abitanti e le famiglie sono stanche di dover subire un ingiusto trattamento rispetto al resto della città.
Dalle 23 alle 5 del giorno successivo, dunque in un periodo lungo e di conseguenza destabilizzante per la cittadinanza interessata ( giugno luglio e agosto) sono state registrate purtroppo temperature senza precedenti (40gradi) a Colleferro ed in tutto il resto dell’Italia.

Il disagio che Acea ha creato agli abitanti in questione, non si è verificato nemmeno nelle metropoli.
Nel 2017 non avere la possibilità di poter curare la propria igiene personale è cosa da terzo mondo (e non dappertutto) a Colleferro è così!

Gli abitanti hanno lamentato che nei mesi scorsi hanno pagato bollette da brividi 800 € e più, per poi subire anche questo trattamento inadeguato.

L’amministrazione comunale come reagisce? Per adesso nulla di considerevole, se non un semplice comunicato che cita: “a causa dell’assenza di pioggia, Acea si vede costretta ad applicare una limitazione del consumo dell’acqua per far riempire i serbatoi e consentire così di fare arrivare l’acqua ai piani alti che diversamente non sarebbe arrivata”.

Chiediamo al Sindaco dunque: è giusto che questa gente dopo aver sofferto tale disagio debba pagare la bolletta dell’acqua?

Al Sindaco e all’Amministrazione comunale tutta chiediamo di far sospendere questo ingiusto trattamento immediatamente, ripristinando il servizio come era prima e come è nel resto della città.
Seguiremo attentamente l’evolversi della situazione per prendere eventualmente altre iniziative atte alla risoluzione del problema».

F.to Remo Paniccia – Coordinatore comunale di “Direzione Italia”

Potrebbero interessarti anche...

Top