Colleferro. Un nuovo incontro per presentare alla cittadinanza il “Forum delle Disabilità” [VideoeFoto]

Nola FerramentaNola Ferramenta

 

COLLEFERRO (RM) – Si è tenuta Giovedi 22 Settembre, presso l’Aula Consigliare del Comune di Colleferro, un nuovo incontro aperto alla cittadinanza per la presentazione del Forum delle Disabilità, istituito con Delibera Consiliare n. 23 del 28 Aprile 2016 allo scopo primario di favorire la piena inclusione delle persone disabili.

Erano presenti il Vice Sindaco e Assessore alle Politiche Sociali Diana Stanzani, Marco Fratarcangeli e Ileana Bertucci dell’Ass. Strada Facendo, Piero Fasano dell’Associazione Crescendo Insieme, Gisella Perugini dell’Unione italiana ciechi, Elisabetta Pesoli per l’Unitalsi, la d.ssa Serena Navari del CSM, Francesca De Porzi dell’Associazione Batticuore e Stefano Spallotta dell’Associazione Culturale Musicale Neos Kronos, ed un pubblico partecipato ed attento.

Nel suo intervento l’Assessore Diana Stanzani dopo aver portato i saluti del Sindaco e del Consiglio Comunale, ha sottolineato l’importanza dell’evento che fa da apripista verso una progettazione attiva per l’inclusione nella vita quotidiana delle persone con handicap. Purtroppo gli Amministratori non sono acculturati in tutto ciò che li circonda per cui hanno bisogno della collaborazione dei cittadini e delle associazioni che operano sul territorio e ha poi proseguito che “nel mondo della disabilità abbiamo bisogno di capire bene come intervenire, come costruire, come programmare perchè questo strumento di cui si è dotata la città , non l’Amministrazione ma tutta la città, è quello che rimane e istruisce un percorso che guarda al futuro, sapendo che cosa è stato il passato, sapendo dove abbiamo sbagliato anche noi come Amministrazione che è qui da un anno, però siamo convinti che con un confronto tranquillo e sereno,dove ognuno porta avanti quelle che sono le proprie istanze per raggiungere l’obiettivo che è poi di tutti , possiamo stare insieme e costruire cose molto interessanti che rimarranno e saranno d’esempio non solo a Colleferro, ma per tutto il territorio”.

È di questi giorni l’incontro con FISH -Federazione Italiana per il superamento dell’Handicap che hanno riconosciuto la validità del progetto di sottoporre all’ attenzione dell’opinione pubblica le tematiche della disabilità , confermando inoltre che il Forum del Comune di Colleferro è il primo attivato nella Provincia di Roma.

Ricordiamo che il Forum si è ufficialmente insediato poco prima dell’estate, seguendo le linee guida ed i tempi di delibera, per la costituzione dell’Assemblea che a sua volta ha eletto il Coordinatore Marco Fratarcangeli e Segretaria Ileana Bertucci.

Proprio Marco Fratarcangeli ha espresso la sua grande soddisfazione per il risultato raggiunto , fermamente convinto che sia necessario superare l’individualismo, perchè solo attraverso l’unione e la collaborazione si possono raggiungere migliori risultati ed interventi mirati per far sì che il diritto all’inclusione nella società delle persone con disabilità diventi “normalità”, un percorso che occorre fare insieme per prendere consapevolezza che ogni membro della nostra società possa sentirsi necessario, protetto e rispettato.
Purtroppo troppo spesso le persone con disabilità incontrano enormi ostacoli per accedere a beni e servizi con la stessa facilità con cui vi accede qualsiasi altro cittadino.

A Ileana Bertucci, già Rappresentante del Centro diurno di Colleferro e Segretaria del Forum, il compito di illustrare in dettaglio l’attività del Forum che avrà tra l’altro l’intento di puntare a formare una “coscienza sociale” , punto questo ampiamente condiviso dalla d.ssa Serena Navari del CSM, necessaria a favorire l’inclusione , che rappresenta sicuramente un valore aggiunto per la comunità. A breve saranno organizzati incontri tematici specifici a cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare, ricordando che “una comunità che si occupa delle situazioni di fragilità è una comunità piu’ ricca, non in senso economico, ma di forza, volontà e progetti”.

Attraverso l’indirizzo e-mail: forumdisabilita@comune.colleferro.rm.it, ogni cittadino potrà mettersi in contatto con il Forum ed inviare segnalazioni o idee.

Si sono poi succeduti gli interventi di tutte le associazioni che ad oggi hanno aderito, oltre all’Associazione Strada Facendo fortemente voluta da un gruppo di genitori di ragazzi con disabilità, al Forum quali: Crescendo Insieme, associazione operante dal 1996 e che si occupa principalmente di ragazzi ed adulti colpiti dalla Sindrome di Down con l’inserimento in attività ludico-sportive e teatrali e laboratori di lavoro manuale, Unitalsi, attiva sul territorio da cinquant’anni come servizio gratuito alle persone quale strumento di “carità operativa” e di “carità creativa”, Unione Italiana Ciechi che ha quale obiettivo la tutela degli interessi morali e materiali dei non vedenti nei confronti dell’Amministrazione, ma che svolge oggi un ruolo a favore della cittadinanza tutta ed infine l’Associazione Batticuore , costituitasi nel 2014 che svolge la sua attività nell’ambito della clown terapia presso i reparti pediatrici e negli istituti per anziani.

In ogni intervento è stata espressa la piena convinzione che sul tema della disabilita’ si sia aperta una stagione nuova – di confronto, scambio e condivisione per consentire alle associazioni di operare al meglio , ponendo al centro del dibattito le esigenze e le problematiche che riscontrano nelle loro attività, un’occasione per far conoscere ed avvicinare tra di loro le associazioni in un’ottica di collaborazione attiva.

Stefano Spallotta Direttore Artistico dell’Ass. Neos Kronos ha portato la testimonianza del lavoro svolto lo scorso anno scolastico presso l’Itis S. Canizzaro di Colleferro, attuato grazie all’Associazione Strada Facendo e alla disponibilità del Dirigente Scolastico Alberto Rocchi, con studenti diversamente abili per un percorso di avvicinamento alla musica che ha permesso il realizzarsi di una bella esperienza di condivisione ed inclusione tra gli studenti.

In conclusione l’Ass. Stanzani ha ribadito la sua ferma volontà a combattere contro ogni tipo di steccato mentale, disuguaglianza ed ingiustizia sociale per riscoprirci comunità, lavorando per “cercare di creare l’inizio per il futuro fatto di pari opportunità, uguaglianza , integrazione e coesione”.

All’incontro ha fatto seguito un intenso momento conviviale al “Baraccone” per un apri-cena servito dai ragazzi di “Crescendo Insieme” ed un interessante percorso sensoriale.

Eledina Lorenzon

 

Potrebbero interessarti anche...

Top