Colleferro | Labico | Carpineto Romano. Controlli dei Carabinieri. Nel mirino i reati connessi con la “movida” e la sicurezza della circolazione stradale

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO | LABICO | CARPINETO ROMANO – Nello stesso piano strategico, pianificato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma, teso a prevenire i reati connessi alla “movida”, garantire maggiore sicurezza nei luoghi di aggregazione sociale e mantenere alta l’attenzione, specie nei fine settimana, sul fronte della sicurezza della circolazione stradale, si sono inseriti i controlli che i carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno eseguito nell’ambito del territorio di competenza.

Sorvegliati speciali sono stati, non solo i locali pubblici del centro – che soprattutto nel fine settimana sono presi d’assalto da centinaia di giovani – ma anche le principali arterie stradali che conducono nei luoghi di maggiore aggregazione, ove di recente si sono verificati incidenti stradali gravi anche a causa dello stato di alterazione dei conducenti.

Alle attività hanno preso parte pattuglie del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Colleferro e dei Comandi Stazione dipendenti.

Due persone sono state deferite alla Procura della Repubblica di Velletri: un 27enne del posto per guida in stato di ebrezza alcolica e un cittadino albanese di 37 anni per evasione.
Il primo è stato sorpreso alla guida del proprio veicolo con un tasso alcolemico di oltre tre volte il limite consentito, l’altro si era allontanato arbitrariamente dall’abitazione in cui sta scontando gli arresti domiciliari per pregressi reati.

Nel corso dei controlli effettuati nei comuni di Colleferro, Labico e Carpineto Romano, i Carabinieri dei locali Comandi Stazione hanno svolto mirati servizi di prevenzione finalizzati a disincentivare il consumo di sostanze stupefacenti tra i più giovani: il bilancio è di 5 persone segnalate alla Prefettura di Roma in qualità di assuntori di droghe, e di circa 15 grammi di hashish sequestrati.

A finire nei guai sono stati un 26enne e 24enne di Colleferro, un 22enne di Valmontone e un 21enne di Genazzano, tutti trovati in possesso di una modica quantità di stupefacente dichiarata per uso personale.

Nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale, i Carabinieri di Labico hanno sanzionato con una multa di 5.000 euro, ed il fermo del veicolo per tre mesi, un 73enne del luogo per essersi messo alla guida di un’utilitaria senza aver mai conseguito la patente.

Nel corso dell’attività, i Carabinieri hanno identificato complessivamente 85 persone, controllato 53 veicoli, eseguito verifiche nei confronti di 11 persone sottoposte agli arresti domiciliari.
Sono state 7 le perquisizioni eseguite e, a seguito di accertamenti, sono state sequestrate 3 autovetture e ritirate 3 patenti di guida, elevando complessivamente 13 contravvenzioni ai sensi del Codice della Strada per un importo complessivo di oltre 7.000 euro.
35 i punti decurtati dalle patenti degli automobilisti indisciplinati.