Colleferro. La Regione Lazio stanzia 400mila euro per la “Piazza Bianca” dedicata a Willy Monteiro Duarte. «Il dolore collettivo sarà riscatto per la Città…»

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO – La Regione Lazio stanzia 400mila euro per la “Piazza Bianca” dedicata a Willy Monteiro Duarte da realizzarsi nell’area che lo ha visto barbaramente ucciso la notte dello scorso 5 Settembre a Colleferro.

Estate a Teatro

La tragica scomparsa di Willy ha segnato indelebilmente la memoria collettiva della città.
La sfida oggi è quella di onorare il sacrificio di questo giovane, fare in modo che una vicenda drammatica si traduca in occasione di riscatto per l’intera comunità.

La Piazza dedicata a Willy sarà un luogo simbolico dedicato ai giovani, un’intera generazione che ha bisogno di attraversare spazi culturali, educativi, di aggregazione che rappresentano strumenti per costruire un’alternativa alla brutalità della violenza fine a sé stesse.
L’Assessora comunale alla programmazione delle opere pubbliche ed alle politiche giovanili Sara Zangrilli seguirà tutto il percorso della realizzazione insieme al Sindaco.

«Ringrazio a nome dell’amministrazione l’Assessore regionale Mauro Alessandri, la Presidente della IX Commissione Eleonora Mattia e tutto il Consiglio Regionale – ha dichiarato il Sindaco Pierluigi Sanna – per aver reso possibile un investimento così consistente sulla riqualificazione della Piazza Angelo Vassallo che rappresenta un’occasione di riscatto per tutta la Città, ma soprattutto un investimento sui giovani e le giovani di questa terra e quindi sul nostro futuro».

Per l’Assessore Sara Zangrilli «È importante questo finanziamento che arriverà dalla Regione Lazio, sia per la grande valenza dell’intervento da realizzare sia perché segna un punto di ripartenza dopo il tragico momento che abbiamo vissuto.
Un progetto che abbiamo pensato per dare nuova vita al giardino e perché quello che è successo in quella tragica notte non possa più accadere.
Ci auguriamo che questo giardino diventi un punto di incontro e di confronto per le generazioni più giovani della nostra cittadina e dei paesi limitrofi».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top