Colleferro. La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore vissuta dall’Istituto Comprensivo Colleferro 1 [FotoeVideo]

COLLEFERRO (RM) – Si è celebrata Mercoledi 23 Aprile la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, evento patrocinato dall’Unesco per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione della proprietà intellettuale. Istituita nel 1996, viene organizzata ogni anno con numerose manifestazioni in tutto il mondo.

L’obiettivo della Giornata è quello di incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell’umanità.

Colleferro. Giornata Mondiale del Libro 2015

La scelta del 23 Aprile è stata determinata dalla concomitanza in quella data della morte, nell’anno 1616, di tre importanti scrittori: lo spagnolo Miguel Cervantes, il peruviano Inca Garcilaso de la Vega e l’inglese William Shakespeare.
A Colleferro la giornata è stata celebrata con un’iniziativa promossa dall’Istituto Comprensivo Colleferro 1 e la Libreria SanGraal che, nella mattinata, ha accolto alcune classi della Scuola Primaria Gpd e della Secondaria di Primo Grado Leonardo da Vinci, accompagnate dalle loro insegnanti Prof. sse G. Messina per la III G, G. Proia per la II C, R.Cioccoloni per la III B e la Maestra C. Fontana per la V B.

L’incontro è un’ulteriore tappa di un percorso di invito alla lettura iniziato con la manifestazione tenutasi in Ottobre dal titolo “Libriamoci – Giornata di lettura nella scuole” e proseguita incontrando successivamente vari autori in classe per dialogare sull’importanza della lettura, attività stimolante perché aiuta ad usare l’immaginazione, a sognare, a viaggiare nel tempo e nello spazio. Un ultimo conclusivo incontro si terrà prossimamente nell’ambito dell’iniziativa “Il Maggio dei Libri – Leggere fa crescere”.

Gli studenti, prima di leggere un piccolo brano del libro scelto, hanno risposto alla domanda: “Io leggo perché”, frase slogan di questa iniziativa e molte delle risposte sono state veramente originali ed interessanti, a dimostrazione di quanto i giovani siano affascinati dal mondo dei libri. Certo non è mancato qualcuno che ha sinceramente dichiarato che alla lettura, preferisce una bella partita di pallone, ma trattasi di un’ esigua minoranza!

E’ stato sorprendente notare come, tra i libri scelti dai ragazzi per la lettura, erano presenti titoli classici per l’infanzia come “La freccia azzurra” di Gianni Rodari, “I Ragazzi della Via Pal” di Ferenc Molnar ed “Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry . In conclusione la Prof. ssa Gisa Messina ha voluto lanciare questo messaggio ai ragazzi: “Io leggo perché voglio e devo restare libero da qualsiasi congettura o costrizione politico, sociale e culturale, devo leggere perché devo pensare con la mia testa e devo fare in modo che nessuno mi inculchi determinati valori, li devo decodificare e scegliere io in un modo libero”.
La manifestazione ha avuto una fase pomeridiana con scrittori ed amanti della lettura che hanno dato vita ad un salotto letterario spontaneo, dove ognuno ha letto brani o poesie di sua scelta.

Tra gli ospiti il Capitano dell’Arma dei Carabinieri Mario Matteucci, nostro insigne concittadino, che ha affascinato il numeroso pubblico presente parlando dell’Afghanistan, Alessandra La Bella autrice de “Le figlie di Gerusalemme” e Elisabetta Votta autrice di “Pantarei: paesaggi di luce ed ombra”.

Una bella giornata all’insegna della cultura, che ha messo al centro libri e lettori per stimolare nei giovani, e non solo, la condivisione alla lettura, l’arricchimento reciproco, la capacità di affrontare le situazioni e crescere insieme. Un ringraziamento alla Libreria SanGraal sempre attiva e presente, dove sfogliare un libro è ancora un piacere.

Eledina Lorenzon

 

Potrebbero interessarti anche...

Top