Colleferro. Inaugurata l’interessante mostra “Fantasie della natura” dell’artista Olha Romanyshyn [Foto]

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (RM) – È stata inaugurata Sabato 10 Gennaio presso la Sala V. L. Moffa del Comune di Colleferro la mostra dell’artista Olha Romanyshyn dal titolo “Fantasie della natura”. Al vernissage erano presenti, tra gli altri, Mons. Luciano Lepore, parroco di Santa Barbara, il noto artista futurista Antonio Fiore (Ufagrà), il nostro direttore prof. Gianluca Cardillo e la prof.ssa Anna Cerbara, presidente del Centro Sociale Anziani di Colleferro.

Nata a Leopoli, città ospitale e palcoscenico culturale in continuo movimento dell’Ucraina, paese cosmopolita e tradizionale incrocio tra il Mar Baltico ed il Mar Nero, tra l’Europa e L’Asia, l’artista vive e lavora da oltre quindici anni in Italia. Visitare la mostra è come immergersi in una natura fatta di visioni meravigliose, capaci di suscitare sensazioni ed emozioni uniche.
Una pittura che potremmo definire naif, che avvolge e conquista il visitatore in una visione realistica e poetica, immaginando forme e realtà nuove.
Un’arte semplice che racconta scene di vita quotidiana, paesaggi marini e montani, con l’utilizzo di fiori i che l’artista raccoglie nelle lunghe passeggiate nei prati e che poi dissecca al sole con una tecnica capace di mantenere vivi i colori, o piccoli sassi che le onde del mare portano a riva.

Nelle opere in esposizione si avverte forte la nostalgia per la sua terra d’origine ed il dolore dell’abbandono, ma al contempo è forte l’amore e la gratitudine per l’Italia: le sue marine assolate, le sue spiagge piene di colore, i suoi campi di grano maturo e l’azzurro profondo del suo cielo che fa rivivere nelle tele.

Nel visitare con animo attento la mostra, ecco spuntare tra un quadro e l’altro, piccoli post-it gialli ai quali l’artista affida i suoi pensieri poetici, i suoi sos per la salvezza e la tutela dell’ambiente, un invito al rispetto della natura che è regina vera, capace di dare la voglia di cantare, di gioire e d’amare. La mostra resterà aperta fino al 18 Gennaio con il seguente orario: 10.00-13.00 / 16.00-19.

Eledina Lorenzon

 

Potrebbero interessarti anche...

Top