Colleferro. Il Sindaco Sanna e l’Ass. Calamita: «Il “Porta a Porta” a Colleferro compie un anno: sono stati raggiunti importanti traguardi…»

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRORiceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma del Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna e dell’Assessore all’Ambiente Giulio Calamita, dedicato al primo anno di raccolta differenziata porta a porta.

«Il servizio di raccolta differenziata “Porta a Porta” a Colleferro compie un anno: sono stati raggiunti importanti traguardi.

Pubblicità su Cronachecittadine.itPubblicità su Cronachecittadine.it

Il 24 Aprile 2017, Colleferro si è svegliata con un importante cambiamento: sparivano i cassonetti dalla nostra città.
Ricorderemo quei giorni di un anno fa soprattutto per gli incivili che, dando il peggio di loro stessi, gettavano tonnellate di rifiuti in ogni angolo di strada.
Una reazione ad un cambiamento positivo assurda e inqualificabile. Un gesto senza senso che solo pochi mesi dopo è stato dimenticato, soppiantato dal lavoro degli addetti e dall’impegno dei cittadini virtuosi.

Sembra così lontano il tempo delle “mini-discariche” in ogni angolo della città che quando ci rechiamo in visita in altri paesi il nostro occhio non è più abituato a vedere i cassonetti ancora in uso in questi luoghi.
Un anno di raccolta differenziata ci ha permesso di dare ai cittadini strade con un decoro prima inimmaginabile, ci ha permesso di dimostrare che la città vuole diventare virtuosa e lo ha fatto registrando una media del 67% di differenziata nel periodo in cui è partita la Porta a Porta infine, ci ha permesso di abbassare la Tari di circa 200mila €.
Cosa altro ci permetterà di fare la raccolta porta a porta dipende dal lavoro che ancora oggi abbiamo davanti.
L’obiettivo deve essere quello del miglioramento dei servizi, dell’adattamento di alcune raccolte alle esigenze dei cittadini.
Con il nuovo gestore che stiamo costituendo si parlerà di tariffa puntuale e servizi di igiene urbana all’avanguardia.

L’obiettivo a questo punto è superare stabilmente il 70% e posizionarsi verso l’80%.

Sappiamo che il lavoro da fare non sarà poco e soprattutto non sarà banale, del resto l’impegno per la partenza della porta a porta, è stato notevole e laborioso e lo ricordiamo bene tutti. Pur di fare tutto alla perfezione abbiamo deciso di rimandare più volte la partenza del servizio, consapevoli che la misura del risultato si fa una sola volta e la soddisfazione deve essere grande per tutti.
Siamo consapevoli che questo è il modus operandi da seguire.

L’Amministrazione comunale ha svolto il suo ruolo di “collante” tra il gestore e i cittadini e ad entrambi che va il nostro ringraziamento.
Ai Cittadini che hanno dimostrato che la città della “monnezza” vuole cambiare e per farlo ci sta mettendo tutto il proprio impegno.

Al gestore Lazio Ambiente ed i suoi operatori, dal primo all’ultimo, che malgrado infinite difficoltà hanno svolto egregiamente il proprio servizio.
Grazie a tutti, siamo sulla strada giusta e se continueremo così tante altre soddisfazioni arriveranno. Buon anno di raccolta porta a porta!».

F.to: Il Sindaco Pierluigi Sanna, l’Assessore all’Ambiente Giulio Calamita

Potrebbero interessarti anche...

Top