Colleferro. Il Pronto Soccorso dell’Ospedale “L.P. Delfino” è stato finalmente trasferito nei nuovi locali

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO – Il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Colleferro è stato finalmente trasferito nei nuovi locali. Ad annunciarlo sui social è il Sindaco Pierluigi Sanna.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

«Sono felice di condividere con voi – scrive il Sindaco Sanna – una notizia importante che riguarda la nostra città e tutto il territorio.
Dopo sei mesi di intenso lavoro, finalmente il Pronto Soccorso è stato trasferito nei nuovi locali completamente ristrutturati.

Il risultato è frutto dell’impegno congiunto dell’ufficio tecnico aziendale e periferico, nonché del vertice della Asl e dei sindaci della nostra zona.

Questo traguardo rappresenta una vittoria per tutti noi, cittadini e personale del Pronto Soccorso. Ora le persone potranno beneficiare di un ambiente moderno e accogliente che contribuirà a migliorare la qualità delle cure offerte.

Vorrei esprimere la mia gratitudine al personale del Pronto Soccorso che ha lavorato instancabilmente nonostante le sfide imposte dai lavori in corso. La loro dedizione e professionalità sono esempi lodevoli che ispirano tutti noi.

Siamo consapevoli delle necessità urgenti in altri reparti, come l’ortopedia e la medicina, che richiedono interventi di miglioramento. Abbiamo chiesto di avviare e concludere importanti lavori già programmati per queste aree e continueremo a fare pressione affinché siano assegnate le risorse necessarie per garantire servizi di qualità.

Per affrontare queste sfide in modo efficace, invierò inoltre una nota ufficiale al Presidente Rocca, chiedendo un incontro ufficiale per discutere della situazione generale e in particolare della nuova risonanza magnetica in fase di approvazione definitiva, di cui purtroppo abbiamo perse le tracce.

Ho fiducia che il Presidente Rocca accolga la mia richiesta, a garanzia della salute e del benessere della comunità territoriale tutta».