Colleferro. Il “Progetto della Raccolta Differenziata dei Rifiuti” avviato in questi giorni al Liceo “G. Marconi”

Nola FerramentaNola Ferramenta
Il Liceo “G. Marconi” di Colleferro
Il Liceo “G. Marconi” di Colleferro


COLLEFERRO
(RM) – E’ iniziato da pochi giorni al Liceo Scientifico di Colleferro G. Marconi il “Progetto della Raccolta Differenziata dei Rifiuti”.

La fattibilità del progetto è stata possibile grazie all’aiuto della Società Aimery, che si occupa della gestione dei rifiuti nelle scuole, e del suo responsabile, il Dott. Zurli Massimo, che ha fornito la quantità di cestini necessari, destinati alla raccolta differenziata della carta e della plastica.

All’interno della scuola il Progetto è stato curato dalla Presidenza, che si è dimostrata molto disponibile per la realizzazione effettiva dell’iniziativa, e in particolare dall’ex-rappresentante di Istituto al Liceo Vittorio Muzi, ora eletto alla Consulta Provinciale degli Studenti, che ha così inteso estendere e diffondere il rispetto per l’ambiente, proponendolo come esempio di civiltà e come modello da seguire per migliorare la vivibilità nell’ambito scolastico.

Tale iniziativa ha avuto un forte impatto sul corpo studentesco che, proprio in questi giorni, ha deciso di costituire un Comitato Ambiente degli studenti del liceo che possa così monitorare le problematiche di tipo ambientale sia della scuola, sia del territorio circostante in cui essa si trova.

«La speranza – afferma Vittorio Muzi – è che questo progetto possa muovere qualcosa in un territorio da troppo tempo ormai devastato da scempi ambientali. Vogliamo coltivare la speranza di un cambiamento che possa contare sulle idee dei giovani, ai quali è stata lasciata, da chi ci ha amministrato, una pesante eredità. Noi vogliamo lanciare un appello affinché sia rispettato e tutelato ciò che ci circonda e che confidiamo sia finalmente ascoltato dalle Istituzioni».

L’iniziativa sarà oggetto di un’apposita conferenza stampa indetta per Sabato prossimo 18 Gennaio alle ore 11,30.

 Alla conferenza stampa saranno inoltre presenti:

Le istituzioni locali
Note Associazioni Ambientaliste
Rappresentanti della CPS (Consulta provinciale degli studenti)
Lazio Ambiente S.P.A.
Rappresentanti degli Studenti, dei Genitori